Ginelli: “Nessuna ambiguità in Provincia”

Botta e risposta tra presidente e vice, sullo sfondo c'è il passaggio dell'Ncd da sinistra e destra

giorgio ginelli

“Nessuna ambiguità nel mio mandato come vicepresidente della Provincia, sono stupito dalle dichiarazioni fatte alla stampa dal presidente della Provincia Gunnar Vincenzi”. Lo dichiara Giorgio Ginelli, chiamato in causa da un comunicato (leggi) del numero uno di Villa Recalcati. “Non ho mai deviato dal mio compito e sono rimasto fedele al programma, devo però rilevare che Vincenzi mi ha informato, qualche giorno fa, di un certo malumore dentro il Pd per il mio ruolo nella campagna elettorale a Gallarate e Busto Arsizio. Io aderisco all’Ncd, o meglio al gruppo di Lombardia Popolare che a Milano ha lavorato per la costruzione di una coalizione di centrodestra che si ispirasse al Modello Lombardia e che ha scelto come candidato Parisi, in una prospettiva liberal popolare.

E’ chiaro che alle prossime elezioni provinciali ci sarà una riflessione da fare all’interno del mio gruppo e non sappiamo ancora se si ripeterà l’esperienza di Insieme per una provincia civica, legata a Ncd ma anche a tanti sindaci civici. Dunque, una cosa è il lavoro che ho svolto come mandato amministrativo sempre coerente, un’altra è invece la politica e devo dire che il problema è stato sollevato dal Pd, ma io come vicepresidente sono sempre stato leale alle linee di mandato”.

Il botta e risposta tra Vincenzi e Ginelli si inserisce in un quadro a dir poco complicato. A ottobre si vota per rinnovare il consiglio provinciale (ma non il presidente)  e i comuni più importanti come Busto Arsizio, Gallarate e Saronno sono passati al centrodestra dunque il consiglio potrebbe mutare orientamento rispetto all’attuale maggioranza di centrosinistra costruita da due liste, una che fa riferimento a Pd e Sel, l’altra partecipata dall’Ncd. C’è fibrillazione. 

 

di roberto.rotondo@varesenews.it
Pubblicato il 12 agosto 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore