“Samarate ha scelto il No, ma qualcuno si è smarcato”

Il commento sul risultato di Eliseo Sanfelice, presidente del comitato del No a Samarate

piazza samarate natale

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato inviato da Eliseo Sanfelice, presidente del Comitato del NO Samarate, costituitosi l’estate scorsa, espressione di diverse voci e posizioni politiche (qui la presentazione con i nomi degli aderenti). A Samarate si era attivata per il No anche l’Anpi, che però non aveva aderito al comitato

 

Anche a Samarate il NO si è affermato con un netto vantaggio e con 20 punti di differenza!

Diversamente da tanti commentatori e in tempi non sospetti siamo sempre stati fermamente convinti della nostra scelta e della vittoria del NO. Ancora una volta il confronto politico ha chiaramente stigmatizzato come i poteri forti riescano sempre ad affermarsi sugli interessi generali dei cittadini mettendo in moto tutto e il contrario di tutto.

La genesi di quella che per qualcuno è stata una vera débâcle politica? L’iniziale gestione (errata e criticabile) dell’iter parlamentare, avvenuta a colpi di maggioranza, con la “fisica” eliminazione delle voci del dissenso all’interno del PD e nelle diverse commissioni, ma soprattutto il colossale errore del Governo e del Presidente del Consiglio: personalizzare in modo spregiudicato e irresponsabile il referendum!

Il teatrino che ne è nato è stato patetico, e si è dipanato a colpi di enfasi, di proclami, di affermazioni altisonanti, di frasi offensive: “è un voto del nuovo contro il vecchio”, “…contro il vecchio in cerca di poltrone” “… contro parrucconi, professori e intellettuali del nulla” o altri oltraggi di questo tenore.

Abbiamo dovuto prendere tragicamente nota di una campagna elettorale del PD per il SI con una spesa enorme (oltre tre milioni di euro ufficiali!) .

Abbiamo dovuto registrare l’isolamento di menti lucide e pensanti del PD (Speranza, Gotor), per non parlare del trattamento poco opportuno nei confronti di Emeriti Presidenti della Corte Costituzionale.

Malgrado tutto ciò il Popolo ha scelto e ha scelto nettamente.

Ora si tratta di non perdere il significato di questo voto, la posizione e la volontà di chi ha voluto far sentire la propria voce.

Alcuni hanno deciso di drammatizzare facendo presagire scenari foschi e pericolosi (non le borse e non la finanza internazionale per ora!), ma questo non ha né impaurito né frenato.

Il Presidente del Consiglio si è dimesso e se non avesse assunto il ruolo arrogante del “con me o contro di me” oggi questo Paese sarebbe solo più forte e con un governo vero e non fotocopia in carica.

E a Samarate?

Due note per giusta onestà.

La prima riguarda la sinistra radicale Samaratese che, ancora una volta, pur di affermare la”propria diversità” non ha voluto partecipare in modo significativo alle varie iniziative del fronte locale del NO. Sarebbe stata un’auspicabile unione di forze perché la posta in palio era davvero importante: la difesa della nostra Costituzione! Il percorso ha comunque avuto un esito positivo,grazie all’impegno e alla generosità politica di tutti, seppur nella diversità di adesioni e opinioni. Rilevante è stata la presenza di gazebi di tutti in piazza e la comunicazione!

La seconda nota riguarda gli Assessori, i Consiglieri e i militanti di Forza Italia che hanno scelto di NON schierarsi. Un silenzio strategico e opportunista per poter cavalcare (dopo, sempre dopo) qualsiasi risultato.

Non mi riferisco ai Consiglieri Garofalo (per il NO) e Montani (per il SI), che da subito hanno aderito in maniera individuale e legittima alle diverse posizioni, ma a tutti gli altri: non un gazebo, non un dibattito, non uno scritto, solo la triste certificazione di una visione del potere senza ideali.Un atteggiamento deludente, diverso dall’attivismo locale di Forza Italia in comuni a noi limitrofi. A Samarate tutto si è limitato a un nulla di fatto, a un vuoto spersonalizzato e triste, senza un’autentica partecipazione democratica.

Sì, perché è proprio questo il punto: democraticamente non siamo arrivati a nessun capolinea.

LA BATTAGLIA PER UNA VERA DEMOCRAZIA NON E’ FINITA , LA LOTTA PER L’ATTUAZIONE DELLA COSTITUZIONE REPUBBLICANA E’ APPENA INIZIATA!

Eliseo Sanfelice Presidente comitato del NO Samarate

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore