Sindaco rinviato a giudizio per lo stoccaggio di alcuni bomboloni

Furono posizionati da un condominio privato in un terreno comunale

Tribunale Varese

Il sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca, Fabio Passera, è stato rinviato a giudizio per una vicenda di bomboloni del gpl lasciati in deposito in una proprietà comunale. Secondo le accuse (abuso d’ufficio, falso e furto) i “bomboloni” contenenti gas Gpl provenivano da un palazzo in cui Passera vive.

Gli indagati sono cinque in totale. Il condominio iniziò un contenzioso con la società che forniva i bomboloni e, mentre si attendeva una decisione amministrativa, l’amministratore del condominio ottenne di poterli posizionare in un terreno comunale.

La società estromessa, successivamente, denunciò anche che i bomboloni erano stati stoccati senza il loro permesso, da cui deriva l’accusa di furto. Secondo l’avvocato difensore Paolo Bossi si tratta di una vicenda molto esagerata e letta con “lenti eccessivamente maliziose”.

Il sindaco Passera dichiara: “Ben venga il processo, perché potrò dichiarare la mia totale estraneità alla vicenda. Se però andremo avanti di questo passo, sarà sempre più complicato fare i sindaci. Noi ogni giorno dobbiamo prendere delle decisioni anche difficili, e finire sotto processo per questioni di questo genere scoraggia molto chi si prende la responsabilità di amministrare”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Roberto Stangalini
    Scritto da Roberto Stangalini

    “Sempre più complicato fare i sindaci” verissimo Fabio! Perché il sindaco guarda avanti, al futuro del proprio Comune, ma amministrano in un’Italia che cerca il bombolone perduto, quattro anni prima! Coraggio e tenacia non ti mancano, mettici anche un po’ di pazienza.

Segnala Errore