“Tutti Frutti”: Roberto Valbuzzi presenta alla Mondadori il suo primo libro

Il primo volume dello chef malnatese, ormai star della Prova del Cuoco, è dedicato a un uso originale della frutta. Per conoscerlo meglio, l'appuntamento è giovedì 27 alle 18.30

Avarie

Ormai è una star televisiva, tra gli ospiti fissi della Prova del Cuoco su Rai Uno. Ma Varese e i varesotti lo conoscono da molto tempo prima, come cuoco, ristoratore, contadino: Roberto Valbuzzi vede la sua storia legata strettamente a quella della sua famiglia, e quindi strettamente intrecciata con quella dello storico Crotto Valtellina di Malnate, il ristorante che i suoi genitori hanno fatto crescere e che mantiene un legame inscindibile con il territorio di provenienza della famiglia paterna (la Valtellina) e quella materna (Il varesotto) con le sue lavorazioni tipiche e i suoi prodotti.

E questa è l’influenza che ha fatto nascere “Tutti Frutti” il primo libro di Roberto Valbuzzi. Un libro dove protagonista è la frutta: ma non è un libro limitato a ricette di dolci e dessert. Valbuzzi spiega invece come scoprirne degli usi originali in primi, secondi, piatti unici. Così, frutti familiari come mele, pere, uva e albicocche, o più esotici come papaya, mango e ananas, s’incontrano con risotti, filetti di carne e pesce, crostacei, formaggi, millefoglie, tagliatelle, creando piatti dal sapore raffinato e dagli splendidi colori.

Non si tratta però di un ricettario puro: è anche il racconto di una storia familiare e che richiama alla consapevolezza di ciò che significa cucinare, servire, mangiare. Un’attività intensamente umana fatta di lavoro e cicli naturali, di tempo e di amore.

Una delle prime presentazioni del suo volume, edito da Eri – Rai, non poteva che essere nella sua Varese: l’appuntamento è al Mondadori Store di via Morosini, giovedì 27 aprile 2017 dalle 18,30.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 26 aprile 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore