Accompagnamento al lavoro con il progetto “Why neet”

Sono stati oltre cento gli studenti coinvolti nel progetto di Aslam con il sostegno della Fondazione comunitaria del Varesotto

Aslam

ASLAM Cooperativa Sociale, con il sostegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, tra il 2015 e il 2016 (settembre-giugno) ha realizzato il progetto “WHY NEET? Accompagnamento all’inserimento lavorativo di giovani a rischio di inoccupazione”.

L’attività, compresa nel settore dell’Assistenza Sociale, è stata rivolta agli studenti in uscita dai percorsi IeFP della provincia di Varese, con l’obiettivo di accompagnarli a un inserimento lavorativo al fine di prevenire il fenomeno dei NEET (Not engaged in Education, Emplyment or Training).

Ci si è dunque concentrati su giovani che presentano una situazione di disagio, per i quali può essere difficile inserirsi nel mondo del lavoro senza adeguato supporto: allievi stranieri con difficoltà culturali e linguistiche, allievi provenienti da un contesto sociale disagiato, che non possiede mezzi adeguati per sostenerli nel difficile compito della ricerca di un lavoro.

A supporto del progetto è stato innanzitutto ideato un apposito software che ha
consentito di ottenere un duplice risultato:
1- individuare e censire sia gli studenti coinvolti nella realtà scolastica-formativa di ASLAM, sia le aziende che a vario titolo collaborano con ASLAM (tirocini formativi, corsi di formazione aziendale, apprendistato);

2- incrociare i bisogni dei giovani alla ricerca di un’occupazione con le necessità
delle aziende che hanno espresso la volontà di assumere.

Successivamente, ogni allievo ha seguito il percorso di accompagnamento al lavoro sulla linea di un modello caratterizzato da una serie di colloqui individuali ben strutturati con una figura specializzata di ASLAM (PIL – promotore d’inserimento lavorativo), in cui sono state affrontate le tematiche della ricerca attiva del lavoro.

Nel progetto WHY NEET inoltre è stata coinvolta una rete informale di collaborazioni attivate da tempo da ASLAM con Centri di Solidarietà, Caritas, Centri di Ascolto, Banchi Alimentari, Centri per l’Impiego e Agenzie di lavoro.

Il lavoro svolto ha permesso di colmare un gap in parte esistente nel sistema italiano, che riguarda il delicato momento in cui, una volta conclusi gli studi, i giovani sono chiamati a “lanciarsi” nel mondo del lavoro. Tale attività risulta ancora più necessaria quando i soggetti si trovano in una condizione di “debolezza”. L’accompagnamento ha consentito di prevenire il disimpegno nella ricerca di un’occupazione e di costruire una proficua attività di matching tra i giovani alla ricerca di un inserimento lavorativo e le necessità delle aziende.

I risultati del progetto “WHY NEET”, realizzato con il sostegno della Fondazione
Comunitaria del Varesotto Onlus, sono stati assai soddisfacenti.

Su 102 destinatari coinvolti nel progetto:
– 63 si sono riorientati alla formazione professionale proseguendo gli studi;
– 23 hanno trovato un’occupazione;
– 16 a metà del 2016 erano ancora alla ricerca di un lavoro. Alcuni di loro attualmente hanno avviato ulteriori tecniche di ricerca attiva del lavoro o si sono impegnati in ASLAM Cooperativa Sociale

di alessandra.toni@varesenews.it
Pubblicato il 06 giugno 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore