Dario Galli torna a guidare la città di Tradate

L'ex senatore ed ex presidente della Provincia sconfigge il sindaco uscente Laura Cavalotti: "Torniamo a illuminare la città"

Dario Galli nuovo sindaco di Tradate

Dario Galli ha confermato il risultato del primo turno e torna a essere il sindaco di Tradate. Appoggiato da Lega Nord, Forza Italia, Movimento Prealpino e Tradate Libera, l’ex senatore ed ex presidente della Provincia di Varese ha sconfitto Luara Cavalotti, sindaco uscente sostenuta da Partito Democratico, Partecipare Insieme 2.0 e Sinistra X Tradate.

Galleria fotografica

Dario Galli nuovo sindaco di Tradate 4 di 12

Nel ballottaggio che si è svolto domenica 25 giugno, Galli ha così ottenuto la maggioranza dei voti, con il 55,97% delle preferenze. La coalizione della Cavalotti si è fermata al 44,03%.

La città di Tradate, dopo una pausa di 5 anni, torna quindi al centrodestra, per la precisione alla Lega Nord che torna a essere il primo partito della città, con il 30 per cento ottenuto al primo turno. La notte di questo “ribaltone” è stata molto sentita dalla città, tanto che l’affluenza è stata di molto superiore alla media nazionale, con il 50,94 per cento di persone che hanno votato. 

Poche le parole del neosindaco, avvolto dai festeggiamenti davanti al municipio: «Domani parleremo della città. Ho sempre saputo che avremmo vinto contro chi ha sparso veleno per 5 anni». Presente anche Matteo Bianchi (ARTICOLO), segretario provinciale del Carroccio: «Questo è il primo passo per mandare a casa anche Vincenzi (presidente della Provincia, ndr) il quale non rappresenta più ne gli popolazione né gli amministratori locali. Ci attendiamo le dimissioni».  Sulla stessa linea anche il segretario cittadino Alessandro Morbi: «Una vittoria col sorriso contro una campagna elettorale cattiva! Ora però inizia il duro lavoro per far tornare la nostra Tradate a vivere». Il senatore Stefano Candiani (VIDEO) ha aggiunto: «Abbiamo fatto tornare la luce in Municipio e in città, togliendo finalmente i mugugni e i musi lunghi dalla vita di Tradate».

Amaro il commento di Laura Cavalotti (VIDEO), che ha atteso il risultato finale nell’ufficio del sindaco: «Abbiamo subito un traino nazionale, su cui hanno anche basato la loro campagna in città. Il programma di Galli è vuoto, non c’è nulla di concreto. Farò opposizione e sarò in consiglio comunale a vigilare su tutte le questioni che saranno proposte».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 26 giugno 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Dario Galli nuovo sindaco di Tradate 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    Una cosa è certa….Tradate tornerà vitale da un certo punto di vista….ruspe e gru torneranno a dominare il cielo di Tradate e altre piante verranno abbattute perchè se una cosa è certa è che in tempi leghisti la cementificazione ha dominato per fare oneri di cassa.
    Vediamo se riuscirete a fare debiti anche partendo con i conti in ordine.

Segnala Errore