La Uyba brilla di notte: vittoria a Modena nel tie-break

Busto spreca in avvio, ma poi sale in cattedra e conquista due punti pesanti. Gran regia di Orro, ma è un successo di squadra contro una delle "grandi" del torneo

modena uyba pallavolo

Un’ottima Unet E-Work Busto Arsizio sbanca 2-3 il PalaPanini di Modena (25-22, 17-25, 18-25, 25-21,12-15) e conquista altri due preziosi punti per la classifica, pur con il rimpianto di non aver saputo sfruttare e gestire alcune situazioni di vantaggio (vedi il 10-17 del primo set) che avrebbero potuto condurre a una vittoria schiacciante.

Le ragazze di coach Mencarelli giocano una buona partita “macchiata” solo da quel primo parziale nel qual non sono riuscite a gestire il vantaggio e si sono fatte rimontare sul finale. Busto ha invece vinto nettamente il secondo e il terzo e ma si è dovuta giocare il tutto per tutto nel tie-break. Il secondo della stagione – dopo quello di Novara – che però stavolta ha sorriso alle Farfalle.

MVP della serata, la palleggiatrice Orro, che gestisce in modo perfetto la regia del gioco e alimenta a dovere la coppia Diouf (22 punti) e Bartsch (17), entrambe scatenate in attacco. Ma anche in seconda linea Spirito e Gennari sono una garanzia, per una prestazione nel complesso più che buona. Bene anche Chausheva e Wilhite, subentrate durante il quinto set a Gennari e Bartsch, entrambe decisive per le sorti del match, la prima con attacco più ace, la seconda con concretezza in seconda linea e con il fondamentale attacco che regala tre match ball alla UYBA. A chiudere è Stufi, autrice di una gara da incorniciare (18 punti con 7 muri).

Al termine della partita proprio Orro elogia il buon lavoro di squadra che ha permesso la vittoria: “E’ stata un successo collettivo, ci credevamo tanto e l’abbiamo conquistato. Credo sia davvero meritato. Ora dobbiamo lavorare sulla gestione dei vantaggi, perché nel primo set ci siamo fatte recuperare un gap di punteggio notevole”.
Soddisfatto coach Mencarelli, che sottolinea l’importanza di crescita della squadra: “Alla fine ho detto alle ragazze che, sebbene sembri a tutti noi che da questa partita ci manchi un punto, in questo momento della stagione l’importante è vincere le partite per ottenere conferme e sapere che stiamo crescendo. Dobbiamo imparare a gestire le situazioni toste: considerando come siamo andati nel quinto set a Novara e come siamo andati oggi, direi che la strada è quella giusta. I cambi di Wilhite e Chausheva decisivi? Ho visto Gennari e Bartsch in fase calante, ho provato Sarah e Silvana che hanno ripagato alla grande la mia scelta”.

LA PARTITA

Mencarelli schiera in campo Orro in regia, opposta Diouf, al centro Stufi e Berti, in attacco Gennari e Bartsch, Spirito libero. Nel primo set la partita si accende da subito, con Bartsch che prova a far volare la UYBA con due attacchi e un muro per il primo 6-8. Stufi attacca e mura il 10-15, Gennari firma l’ace del 10-16 e Heyrman prova il recupero (12-17). Mencarelli ferma il gioco sul 15-19, poi Barun e il muro di Heyrman confezionano una rimonta-super che si concretizza sul 22-22. Nel finale il muro di Bosetti, l’attacco di Barun e l’errore UYBA fanno 25-22.
Nel secondo parziale Gennari e Diouf costruiscono il primo vantaggio (3-6),Diouf conferma tre volte (9-14) e la Liu-Jo si rifugia in time-out sul 9-15. Berti a muro fa 11-18, Busto amministra e chiude con tripletta di Bartsch (17-25).

Gaspari prova a inserire Calloni per Garzaro, ma l’avvio è ancora pro-UYBA con Diouf e Stufi sugli scudi (2-5); Bartsch lavora bene anche a muro (due consecutivi su Calloni per il 5-10). Barun prova a dare la scossa con attacco e muro (9-12), ma Stufi e Gennari rispondono colpo su colpo (11-14), mentre Diouf trova di nuovo il +4 (11-15). Sull’11-16 Gaspari ferma il gioco, la Liu-Jo recupera con Barun e Bosetti (16-18), ma nel finale una super Diouf realizza tutti i suoi attacchi (17-22) e Chauscheva appena entrata firma l’ace del 17-23. Chiude Stufi (18-25).
Nel quarto set l’avvio è biancorosso con Berti e il muro di Stufi fanno 1-4, ma la crescita della colombiana porta al sorpasso Liu-Jo (6-5). Bosetti allunga (8-5) e Mencarelli ferma il gioco, poi la UYBA lotta e resta in scia (Berti 10-8, muro Diouf 10-9). Gennari trova il pari sul 12-12, Stufi mura il 13-13, ma poi sono due muri Liu-Jo a lanciare le padrone di casa (16-13 tempo UYBA). Stufi non ci sta e ricambia con la stessa moneta (16-15), Orro pareggia ancora a muro (16-16 tempo Gaspari). Bartsch supera (16-17) e conferma (18-19), Heyrman regala il 18-20. Tre errori di Bartsch fanno volare Modena, che nel finale chiude con Montano e l’attacco out di Diouf (25-21).

TIE-BREAK

Nel quinto set Modena inizia alla grande (4-1), ma la UYBA non molla e con Diouf ritrova il pari (5-5). Chausheva attacca e fa ace (9-11), Wilhite mura il 10-13, ma Modena è lì (12-13) però non basta per far balbettare Busto. Il 12-14 è di Wilhite e Stufi chiude 12-15.

Liu-Jo Nordmeccanica Modena – Unet E-Work Busto Arsizio 2-3 (25-22, 17-25, 18-25, 25-21,)

Modena: Garzaro 1, Heyrman 12, Leonardi (L), Montano 6, Vesovic 6, Bosetti C. 13, Ferretti 4, Pistolesi ne, Calloni 2, Tomic, Pincerato, Barun 25, Bisconti.
Busto Arsizio: Piani, Stufi 18, Spirito (L), Gennari 10, Dall’Igna, Orro 3, Wilhite 1, Diouf 25, Bartsch 17, Berti 8, Negretti, Chausheva 3, Botezat ne.
Arbitri: Rapisarda – Feriozzi
Note. Busto Arsizio: battute sbagliate 11, ace 6, muri 116. Modena: battute sbagliate 10, ace 2, muri 10. Spettatori: 2000 circa

di
Pubblicato il 29 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore