200 rana: Martinenghi senza finale ma con record personale

Proseguono gli Europei in vasca corta di Copenhagen: buona prova dell'azzatese su una distanza in cui non è specialista

nuoto

Dopo la bella giornata di ieri – quella dei 50 rana – in cui Nicolò Martinenghi ha colto l’ottavo posto (e centrato il record del mondo juniores con 26″31), il 18enne di Azzate è tornato in vasca a Copenhagen dove si stanno disputando gli Europei di nuoto in vasca corta.

Il campione varesino ha partecipato alle batterie dei 200 rana, distanza inedita a questi livelli per Martinenghi che fino a questo momento della carriera è stato quasi esclusivamente impegnato su 50 e 100. Nella capitale danese Nicolò non è riuscito a entrare in finale ma ha dato comunque un buon segnale: il suo 2’07″64 è comunque primato personale.

Se i 50 rana si erano ammantati d’azzurro con l’oro a Fabio Scozzoli (oltre al piazzamento di Martinenghi), i 200 non vedranno italiani in vasca nella gara per le medaglie. Il tempo dell’azzatese è il 15° assoluto mentre l’altro azzurro Pizzini è stato solo 20°.

Ora c’è attesa per un altro prodotto del nuoto nostrano, Matteo Rivolta, milanese di Arconate e cresciuto agonisticamente a Busto Arsizio. Rivolta è in finale nei 100 farfalla con il miglior tempo di qualificazione: appuntamento nel tardo pomeriggio.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 14 dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore