Pro Patria, incredibile beffa a Pontisola

I tigrotti perdono 1-0 puniti da Recino sull'unica occasione creata dai bergamaschi. Tantissimi gli errori sottoporta dei tigrotti

Calcio: Pro Patria- Pontisola

Incredibile sconfitta per la Pro Patria in casa del Pontisola. Termina 1-0 per i padroni di casa dopo che i tigrotti sbagliano almeno sei occasioni nitide da rete e con Recino che tramuta in gol l’unica palla gol creata dai bergamaschi. Una partita stregata per la squadra di Javorcic, che attacca splendidamente, giocando forse sul piano del gioco la migliore gara di tutta la stagione, ma non riesce mai a bucare la rete avversaria. Nel primo tempo Gucci e Le Noci sprecano due opportunità a testa, mentre nella ripresa è il portiere di casa Mirko Pennesi a salire sugli scudi respingendo prima un tocco ravvicinato di Santana, poi un colpo di testa di Zaro su azione d’angolo. La sconfitta costa carissimo in classifica alla Pro Patria, che vede il Rezzato scappare a +4 grazie alla vittoria 6-0 a Lumezzane. Per i biancoblu ci sarà l’opportunità di rifarsi immediatamente, dovendo affrontare mercoledì (21 febbraio) il turno infrasettimanale allo “Speroni” contro la Virtus Bergamo.

FISCHIO D’INIZIO – Esame di alta classifica per la Pro Patria, che al “Matteo Legler” di Ponte San Pietro affronta il Pontisola terzo della classe. Mister Ivan Javorcic non può contare sul portiere Giulio Mangano e tre i pali si affida a Ilario Guadagnin. Confermata la difesa a tre con Molnar, Zaro e Scuderi e gli esterni Cottarelli e Galli, a centrocampo Pettarin fa reparto con Colombo, Pedone è invece il trequartista alle spalle di Gucci e Le Noci. In panchina pronti a entrare Bortoluz e Santana. I bergamaschi di Giacomo Curionisi schierano con il collaudato 4-3-3 con il tridente avanzato formato da Ferreira Pinto, Recino e Perego.

IL PRIMO TEMPO – Parte subito forte la Pro Patria, che già al 3’ ha una buona occasione sul break di Pedone, che Gucci conclude male con un sinistro senza mira. La punta tigrotta sbaglia anche un minuto dopo calciando alto sull’assist di Le Noci. Il Pontisola prova ad allentare la presa, ma passata la mezzora la gara di trasforma in un monologo della Pro Patria, che incredibilmente non porta al gol. Alla mezzora su cross di Pedone, Gucci di testa manda a lato. Al 37’ è Le Noci che vince un rimpallo con gli avversari ma calcia malissimo da ottima posizione strozzando il tiro. Sempre Le Noci un minuto più tardi calcia di destro a lato, mentre al 44’ su un ottimo assist di Galli è Gucci, di testa, a concludere troppo centralmente con Pennesi che respinge con il corpo. Il primo tempo termina così senza reti e con la Pro Patria che si ritrova a recriminare per la tante occasioni non sfruttate.

LA RIPRESA – La Pro Patria attacca ancora con voglia e si fa vedere all’8’ con un mancino di Cottarelli dai 20 metri ben parato da Pennesi. Javorcic al 10’ si gioca la carta Santana per Gucci, ma al 12’ è Colombo a vedersi respingere sulla linea di porta da Mandelli il colpo di tacco su assist perfetto da sinistra di Galli. Al 13’ su azione d’angolo è ancora Colombo a girare con il destro di poco alto sulla traversa. Santana si rende pericoloso al 17’ deviando verso la porta l’assist di Galli, ma trovando Pennesi pronto alla ribattuta d’istinto. Il portiere di casa respinge in tuffo anche al 24’ sulla punizione dell’argentino, ma si supera al 26’ sul colpo di testa di Zaro su azione d’angolo. Al 33’, incredibilmente, alla prima occasione il Pontisola passa: Recino parte in contropiede, si libera di Zaro prima e Molnar poi prima di battere Guadagnin in diagonale. Nel finale la Pro Patria si lancia all’attacco in cerca del pari che riesce a sprecare ancora due occasioni: al 46’ Disabato calcia alto di destro su sponda di Pettarin, mentre all’ultimo minuto Zaro di testa da due passi conclude sul fondo.

TABELLINO

Pontisola – Pro Patria 1-0 (0-0)

Marcatori: al 33’ st Recino (Po).

Pontisola (4-3-3): Pennesi; Mosca, Rondelli, Ientile, Pellegrinelli; Ruggeri, Pedrocchi, Mandelli; Ferreira Pinto, Recino (dal 44’ st Piacentini), Perego (dal 22’ st Signorelli). A disposizione: Falciglia, De Toma, Carrieri, Remuzzi, Sow, Villa, Cugini. All.: Curioni.

Pro Patria (3-4-1-2): Guadagnin; Molnar, Zaro, Scuderi; Cottarelli (dal 39’ st Chiarion), Colombo (dal 34’ st Bortoluz), Pettarin, Galli (dal 41’ st Arrigoni); Pedone (dal 20’ st Disabato); Le Noci, Gucci (dal 10’ st Santana). A disposizione: Cotardo, Gazo, Mozzanica, Ugo. All.: Javorcic.

Arbitro: sig. Carrione di Castellammare di Stabia (Ferrari e Ragone).

Note: giornata nuvolosa, terreno in buone condizioni; Calci d’angolo 2-7; Ammoniti: Ruggeri, Pellegrinelli, Recino per il Pontisola. Recupero: 0’ + 4’.

RISULTATI: Lecco – Ciserano 1-1; Pergolettese – Levico 3-0; Bustese – Ciliverghe 0-2; Caravaggio – Romanese 2-1; Dro – Crema 3-1; Lumezzane – Rezzato 0-6; Pontisola – Pro Patria 1-0; Scanzorosciate – Darfo Boario 1-0; Virtus Bergamo – Grumellese 3-0. Riposo: Trento.

CLASSIFICA: Rezzato 58; Pro Patria 54; Pontisola 53; Pergolettese 49; Darfo Boario 48; Virtus Bergamo 45; Caravaggio 38; Lecco 37; Bustese 35; Levico 34; Ciliverghe 33; Lumezzane 32; Crema, Scanzorosciate 29; Trento 27; Ciserano 23; Dro 21; Grumellese 19; Romenese 10.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 18 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore