“Costruiteci una scuola nuova”. Anche fuori dall’area del Casermone

Nuovo round d'incontri tra Comune, Demanio e Ministero della Difesa per definire il futuro dell'ex Deposito dell'Aeronautica. Con una nuova mossa di Cassani

deposito aeronautica gallarate casermone

Nuovo round d’incontri a Roma tra Comune, Demanio e Ministero della Difesa per definire il futuro del “Casermone”, l’ex Deposito Centrale dell’Aeronautica. Un percorso atraverso cui bisogna definire chi ci guadagnerà cosa, essenzialmente.

(nella foto: vista da satellite dell’ampia area tra viale Milano e la ferrovia)

«Il protocollo è secretato e non posso entrare nei dettagli» premette il sindaco Andrea Cassani, poco dopo essere uscito dall’incontro al Ministero, in via 20 settembre. «Posso dire la nostra richiesta: per conto di Gallarate ho manifestato la volontà di avere una nuova scuola per il rione Madonna in Campagna – anche fuori dall’area – come condizione per la stipula del protocollo d’intesa».

L’ipotesi della scuola era già stata avanzata. Ma attenzione: fino ad ora si era pensato di realizzarla dentro nell’area ex militare. Mentre ora Cassani fa una proposta diversa: ottenere da Difesa e Demanio direttamente la realizzazione di una nuova scuola. Considerata unico modo per arrivare ad un nuovo istituto: «A conti fatti risistemare gli edifici della caserma per realizzare una scuola è antieconomico: non avremmo i fondi. Più opportuno trovare un’altra soluzione che dovrà uscire dall’accordo con Demanio e Difesa». Appunto: che sia dentro o fuori l’area del Casermone, l’obbiettivo di Gallarate è avere la scuola. Mentre il resto dell’area diventerebbe area da “valorizzare”, cioè da mettere sul mercato.

Il selfie ironico di Cassani davanti al Quirinale:

La richiesta di Cassani è realistica? Il prossimo passaggio è previsto tra una decina di giorni, quando da Demanio e Difesa dovrebbe arrivare una nuova valutazione del percorso immaginato.

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.