Stagione cameristica a Villa Calcaterra, terzo appuntamento

Appuntamento venerdì a Villa Calcaterra con l'associazione Musikademia. La serata sarà interamente dedicato al celebre compositore barocco G. F. Haendel

musica da camera

Il terzo concerto della terza edizione della Stagione Cameristica di Musikademia si terrà venerdì 21 settembre alle ore 21.00 presso la Sala del Camino di Villa Calcaterra e sarà interamente dedicato al celebre compositore barocco G. F. Haendel (1685 – 1759) e incentrato sulla Cantata da camera del primo Settecento.

Diffusissima all’inizio del XVIII secolo, la Cantata da camera era un genere compositivo destinato ad un ristretto pubblico aristocratico, che si compiaceva dell’arte dei cantori solisti e della ricerca stilistica dei compositori, volta a rivestire con soluzioni sempre diverse un numero estremamente limitato di situazioni affettive ispirate a un personaggio eroico o mitologico.

La Cantata Lucrezia, composta nel 1707 a Firenze durante il viaggio in Italia di Haendel, è considerato il più bel capolavoro di quest’arte così raffinata. Il personaggio prescelto per incarnare la consueta successione di affetti contrastanti è quello della moglie di Collatino che, sedotta da Sesto Tarquinio, invoca l’ira dei Numi sul capo del romano e sceglie poi il suicidio per salvaguardare il proprio onore e quello della famiglia.

A seguire l’Aria Süßer Blumen Ambraflocken, facente parte di una serie di nove arie in lingua tedesca composte da Haendel tra il 1724 e il 1726 e ispirate alle poesie del suo amico B. H. Brockes. Süßer Blumen Ambraflocken è un’evocazione sensuale del profumo dei fiori d’ambra, in cui la sezione centrale che descrive l’anima che sale verso il cielo ricorda il Piangerò di Cleopatra dall’opera Giulio Cesare.

La serata si conclude con la Cantata Mi palpita il cor, composta intorno al 1712 e di cui sopravvivono ben quattro versioni: vi proporremo la terza, per contralto, flauto traversiere e basso continuo. Attraverso il canto e la musica, Haendel riesce a esprimere i sentimenti convulsi e confusi di un giovane nel quale è comparso l’amore.
A interpretare questi meravigliosi lavori: Candice Carmalt (contralto), Laura Nudo (flauto traversiere) e Gian Luca Rovelli (clavicembalo).

La Stagione Cameristica 2018 è organizzata dalla nostra associazione con il patrocinio del Comune di Busto Arsizio e il sostegno di Studio Vabri – dottori commercialisti, Studio Spreafico – dottori commercialisti associati e Bianchi Stefano Assicurazione.

La serata sarà ad ingresso libero.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.