La sabbia diventa arte per la prima serata al nuovo auditorium

Lo spettacolo è stato proposto dall'amministrazione guidata dal sindaco Alessandro Magni come occasione per presentare i lavori svolti all'interno dell'istituto

brebbia nuovo auditorium

Le suggestive “Sabbie luminose” di “Sabbiolino cantastorie” hanno accompagnato l’inaugurazione del nuovo auditorium della scuola Don Macchi di Brebbia, nella serata di venerdì 26 ottobre.

La compagnia teatrale “Sabbie luminose” è un gruppo di giovani attori e artisti di Bergamo, che uniscono nei loro spettacoli la recitazione e il disegno sulla sabbia. «Il nostro obiettivo è quello di far sognare – ha spiegato Andrea De Simone all’inizio della sua esibizione -. Spesso presentiamo questo spettacolo agli alunni delle scuole elementari, ma le nostre storie sono un po’ come il “Piccolo principe”, adatte ai bambini ma con un significato profondo anche per gli adulti».

Prima del taglio del nastro sono intervenuti il sindaco di Brebbia Alessandro Magni, il preside e l’onorevole Leonardo Tarantino, ex sindaco di Samarate e ora parlamentare.

Il sindaco Alessandro Magni ha spiegato come l’idea di ristrutturare l’auditorium fosse nata da una lettera inviata dai ragazzi all’amministrazione, in cui chiedevano di sostituire i sedili, installare un maxischermo, aggiungere dei corrimani alle scale e rimuovere la moquette. Gli alunni della scuola Don Macchi hanno scritto questa lettera dopo aver visitato gli uffici del comune. L’amministrazione aveva invitato i ragazzi all’interno del municipio per scoprire le diverse attività che svolgono gli uffici. «Ci siamo stupiti quanto le richieste dei ragazzi fossero simili ai progetti che avevamo in programma», ha raccontato il sindaco Magni.

L’auditorium veniva usato prevalentemente dagli studenti e dai professori della scuola Don Macchi, oltre a qualche associazionedel luogo. Ora, l’amministrazione spera che l’aula possa diventare un luogo di aggregazione per tutta la cittadinanza.

I lavori per la ristrutturazione dell’auditorium sono iniziati a luglio e si sono conclusi a settembre, in tempo per l’inizio della scuola. «Grazie al progetto che abbiamo presentato siamo riusciti a vincere un bando regionale, che ci ha fornito i 20.000 euro necessari a coprire circa il 50% delle spese», ha spiegato la vicesindaco Francesca Marino. «Brebbia non era abituata a partecipare ai bandi – ha aggiunto il sindaco Magni -. Noi vogliamo iniziare a proporre i progetti del nostro comune per i bandi provinciali, regionali e statali, perché tutto quello che riusciamo a risparmiare oggi potrà essere reinvestito domani».

La ristrutturazione dell’auditorium rientra in un pacchetto di opere dedicate alle scuole fortemente volute dall’amministrazione: l’ampliamento della mensa, il rifacimento del parcheggio di fronte alle scuole e dell’ingresso delle elementari, la costruzione di una pensilina alla fermata del pullmino e l’installazione di un semaforo all’uscita del parcheggio per rendere il traffico più scorrevole al suono della campanella.

Al termine dell’inaugurazione, il sindaco ha ricordato l’apertura della nuova biblioteca in programma per l’11 novembre. «La vecchia biblioteca era una semplice stanza con alcuni scaffali in metallo – ha spiegato Magni -. Abbiamo spostato i libri in un nuovo edificio più spazioso e piacevole per bambini, studenti e lettori».

 

di
Pubblicato il 28 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore