Mestieri e professioni: un mondo tutto da scoprire

Oltre 3.000 studenti attesi a Malpensafiere per il Salone dei mestieri e delle professioni, inaugurato questa mattina

Malpensafiere Salone dei mestieri e delle professioni

E’ stato inaugurato questa mattina a Malpensafiere il Salone dei mestieri e delle professioni, un progetto di orientamento per gli studenti del secondo e terzo anno delle scuole secondarie di primo grado alla scoperta delle opportunità lavorative della provincia di Varese.

All’inaugurazione erano presenti Paolo Bertocchi, consigliere provinciale all’Istruzione e alla Formazione, il sindaco di Busto Emanuele Antonelli, Camera di commercio rappresentata da Rudi Collini, Claudio Merletti, dirigente dell’Ambito territoriale di Varese e Cristina Boracchi e Maurizio Tallone, dirigenti degli Ambiti 35 e 34.

«Questa manifestazione non è un grande open day, bensì un modo di rappresentare il territorio e quanto questo offre sotto il profilo lavorativo – ha detto Paolo Bertocchi, consigliere provinciale Istruzione e Formazione professionale – Al Salone dei mestieri e delle professioni ci tutte le nostre scuole, da Lavena Ponte Tresa a Caronno Pertusella. Come Provincia in questi anni abbiamo cercato di tenere insieme il mondo della formazione, della scuola e del lavoro e trovato un’ottima comunità d’intenti».

Un plauso all’iniziativa è venuto anche dal sindaco di Busto, Emanuele Antonelli: «Nel mio lavoro ricevo quotidianamente richieste dalle aziende che cercano personale, ma spesso non trovano le figure professionali adatte. Partendo da questa considerazione, credo che appuntamenti come questo siano molti utili per far capire ai giovani cosa abbiamo sul nostro territorio e cosa possiamo offrire sotto il profilo lavorativo ai nostri ragazzi. Da sindaco invece sono molto orgoglioso del fatto che questo Salone sia stato organizzato a Busto».

Per Rudi Collini, della Camera di Commercio, una bella soddisfazione ma anche un dovere per l’ente camerale «aver contribuito a questo iniziativa, che ha avuto il merito di mettere insieme tutte le scuole della nostra provincia e le imprese del territorio con l’obiettivo di far ragionare i giovani sul loro futuro formativo e lavorativo».

Per il mondo della scuola il Salone è una grande opportunità, come ha sottolineato Claudio Merletti, dirigente dell’Ambito territoriale di Varese: «Con questa iniziativa mettiamo insieme il mondo della scuola con quello del lavoro. E le scuole della nostra provincia hanno dimostrato una grande capacità organizzativa e di mobilitazione nel mettere in piedi questo appuntamento. E per comprenderlo è sufficiente il colpo d’occhio che si ha appena si entra a Malpensafiere».

Per Cristina Boracchi, dirigente scolastico Ambito 35, l’iniziativa risponde ad uno dei compiti della scuola: «La scuola è un luogo di istruzione e formazione. Ciò significa che tra i nostri compiti c’è anche quello di occuparci del futuro dei nostri studenti e di aiutare i giovani e le famiglie a compiere la scelta più adeguata per i percorsi formativi e lavorativi dei loro ragazzi».

Un compito che la scuola condivide con le famiglie, come ha sottolineato Maurizio Tallone, dirigente scolastico dell’Ambito 34: «In questi giorni passeranno da Malpensafiere circa 3 mila studenti. Credo che il Salone sia un momento importante anche per le famiglie che dovranno compiere una scelta molto importante per il futuro dei loro ragazzi».

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore