San Vittore Olona partecipa a “Libriamoci”

Il Comune è stato invitato in quanto insignito del titolo di “Città che legge” 2018

San Vittore Olona generica

San Vittore Olona aderisce per il secondo anno consecutivo al progetto “Libriamoci, giornata di lettura nelle scuole”, l’iniziativa promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT), attraverso il Centro per il libro e la lettura (CEPELL) e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

Il progetto prevede momenti di lettura ad alta voce nelle scuole durante le ore di lezione. Lo spirito è infatti quello di far scoprire ai più giovani la bellezza della lettura e il suo speciale potere di coinvolgimento.

Il progetto intende promuovere la lettura tra gli studenti, invitando tutti gli istituti scolastici ad inserire, nelle proprie attività educative e formative, dei momenti da dedicare alla lettura ad alta voce, considerata strumento fondamentale per la crescita emozionale e cognitiva dello studente. La campagna “Libriamoci” gode di un portale dedicato: www.libriamociascuola.it, una piattaforma digitale che mette in contatto diretto docenti, bibliotecari, librai, editori, associazioni, scrittori, attori, illustratori, offrendo uno spazio informativo dettagliato e consentendo di condividere buone pratiche, raccontare esperienze di lavoro, dare suggerimenti, cercare collaborazioni e coordinare la realizzazione dei progetti.

Libriamoci” nel 2017 ha visto tenersi oltre 3.700 incontri in tutta Italia, tra cui San Vittore Olona, con il coinvolgimento di decine di autori, giornalisti, personaggi dello spettacolo ed attori. Nel corso degli anni l’impegno e il lavoro comune sono valsi a “Libriamoci” il conferimento di una medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica, riconoscimento rilasciato a iniziative e progetti reputati particolarmente meritevoli in campo culturale, scientifico, artistico, sociale e sportivo. Il testimonial del 2018, già “padrino” l’anno scorso come nella prima edizione, è l’attore e regista Pif.

Il 23 ottobre i ragazzi della Scuola Primaria Ente Morale Suor Gertrude Comensoli potranno così ascoltare nelle loro classi le letture scelte dal Sindaco Marilena Vercesi e dall’Assessore alla Cultura Maura Alessia Pera. Tra i vari temi proposti è stato scelto “La lettura come libertà”.

“Tra le responsabilità che ognuno di noi ha verso i più giovani – commentano il Sindaco e l’Assessore alla Cultura – c’è appunto quella di leggere fiabe, favole e filastrocche che possano essere apprezzate, dando voce in maniera interessante alle parole scritte, continuando a farlo anche quando si è in grado di leggere autonomamente. Il tempo della lettura ad alta voce è il tempo dell’immaginazione, il tempo senza telefonino, quando tutte le distrazioni sono messe da parte. Crediamo fermamente che, anche attraverso le attività ludico-culturali in biblioteca, la lettura debba essere percepita non come un dovere, ma come opportunità per migliorare il proprio stato di conoscenza e di giudizio”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore