Uboldo Civica: “Alle elezioni evitiamo divisioni, dialoghiamo”

comune municipio uboldo

L’appello da parte della formazione Uboldo Civica in vista delle elezioni amministrative in programma nella prossima primavera:

Mancano pochi mesi alle elezioni comunali del 2019. La cittadinanza e gli organi di informazione iniziano comprensibilmente a interrogarsi ed è giusto spiegare lungo quali binari ci muoveremo.

Il contesto politico generale nel quale ci si avvicina a questo momento è estremamente confuso e incerto. Il quadro politico nazionale appare frammentato e sottoposto a continui cambiamenti, come dimostrato dalle elezioni del 2012 in poi. A livello locale, le esperienze degli ultimi anni, a Uboldo e altrove, testimoniano che nelle elezioni comunali gli ancoraggi nazionali, sia partitici che politici in senso ampio, hanno progressivamente perso la capacità di orientare e spiegare il voto dei cittadini.

In quanto lista civica locale, vogliamo evitare che l’incertezza e le divisioni nazionali si riproducano a Uboldo, guardando quindi ai valori che uniscono anziché alle appartenenze che dividono.

Siamo convinti che molte persone, che a livello nazionale votano o simpatizzano per partiti, movimenti e aree politiche diverse, condividano i valori e i principi di eguaglianza e libertà, di garanzia dei diritti sociali e civili, di promozione della persona umana, di tutela delle fasce deboli della popolazione, della leale concorrenza in economia, di tutela dell’ambiente e del territorio, di contrasto al consumo del suolo, di difesa dei beni comuni, di gestione trasparente della pubblica amministrazione, di coinvolgimento dei cittadini – singoli o associati – nella vita e nelle decisioni pubbliche.

In vista delle elezioni comunali del 2019 intendiamo confrontarci con chi condivide tali principi e valori, con l’obiettivo di intraprendere un percorso comune e inclusivo.

Il nostro impegno è continuare a verificare la fattibilità di questa ipotesi e portarla avanti insieme a chi è interessato, nella convinzione che queste siano le condizioni per aprirci alla partecipazione e al consenso, nonché la strada migliore per assicurare un buon governo al nostro paese.

di
Pubblicato il 13 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore