Una zuppa per aiutare chi è in difficoltà

Il prossimo fine settimana torna in piazza "la zuppa della bontà" iniziativa della Fondazione Arca per sostenere le mense per i bisognosi. Banchetti anche a Varese

zuppa della bontà - fondazione arca

Saranno 500 i volontari che sabato 13 e domenica 14 ottobre scenderanno in piazza per la “zuppa della Bontà”: il grande evento di Fondazione Progetto Arca giunto alla sua quarta edizione e organizzato in occasione della Giornata Mondiale di lotta alla povertà (che si celebra ogni 17 ottobre). 

L’obiettivo è sensibilizzare la cittadinanza sul tema delle persone senza dimora e insieme raccogliere fondi per garantire migliaia di pasti caldi a chi dovrà affrontare l’inverno senza un riparo.

Per l’intero fine settimana, in un centinaio di piazze in tutta Italia (l’elenco è in continuo aggiornamento su lazuppadellabonta.it), saranno presenti i banchetti di Progetto Arca che proporranno tre gustosi tipi di zuppe confezionate: minestrone alla veneta, zuppa d’orzo e minestrone alla montanara.

A Varese, in particolare, i banchetti di Progetto Arca saranno presenti dalle ore 10 alle 17.30: sabato 13 ottobre in piazza Carducci e domenica 14 ottobre in piazza Monte Grappa angolo via Volta.

I fondi raccolti grazie alla zuppa della Bontà sosterranno tutti gli interventi di Progetto Arca a favore delle persone senza dimora. Tra questi anche il Centro diurno il Viandante di Varese che ogni giorno, dal lunedì al sabato, dalle 11.30 alle 17.30, accoglie circa 70 persone senza fissa dimora, in condizione di disagio o abbandonate dalla famiglia, offrendo loro non solo riparo, ristoro e l’opportunità di curare la propria igiene personale, ma soprattutto accoglienza, ascolto e la possibilità di accedere a piccoli progetti di rinserimento.

Partecipando all’iniziativa sarà così possibile portare in tavola un piatto sano e nutriente per i propri cari e amici e, allo stesso tempo, offrire un aiuto concreto alle persone senza fissa dimora

Lo scorso anno, grazie ai fondi raccolti dalla distribuzione di 22.000 zuppe, è stato possibile servire 46.000 pasti caldi all’interno dei Centri di accoglienza gestiti dalla Fondazione.

Chi sceglierà una o più confezioni di zuppa della Bontà, a fronte di una piccola donazione, verrà anche omaggiato di un originale ricettario con i consigli dello chef Roberto Valbuzzi, testimonial della manifestazione, del capo cuoco di Progetto Arca e della vincitrice del Contest della Bontà 2017. Il piccolo volume conterrà inoltre le ricette degli chef di Pedon – azienda produttrice di cereali legumi e semi che ha confezionato per l’occasione le zuppe – a fianco della onlus sin dalla prima edizione dell’iniziativa, e di Eataly, partner per il secondo anno della manifestazione (grazie alla collaborazione di Mission Continuity) presso i cui store di Milano, Roma e Torino sarà possibile acquistare, fino al 31 marzo, i 3 tipi di zuppe. L’intero ricavato sarà devoluto a sostegno di Progetto Arca per l’emergenza freddo. Sarà inoltre possibile degustare un assaggio di “zuppa della Bontà” durante il fine settimana del 13-14 ottobre presso Eataly Smeraldo a Milano.

 lazuppadellabonta.it

progettoarca.org 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore