Cambio gomme invernali: in che cosa consiste e perché è importante farlo?

Di norma, con l'arrivo dell'inverno sopraggiunge anche l'obbligo di montare i pneumatici invernali o di tenere a bordo dell'auto le catene da neve

vario

Di norma, con l’arrivo dell’inverno sopraggiunge anche l’obbligo di montare i pneumatici invernali o di tenere a bordo dell’auto le catene da neve, onde evitare incidenti dovuti al gelo ed alle condizioni climatiche avverse. Si tratta di un’imposizione prevista dalla legge, che serve per favorire la sicurezza degli automobilisti. Tuttavia, essa comporta anche dei costi non indifferenti, che possono pesare sull’economia familiare.

Perché è importante montare le gomme invernali?

A differenza di quello che si potrebbe pensare, i pneumatici invernali non vengono montati solo per far fronte all’eventuale presenza di neve, ma anche perché, quando la temperatura scende sotto i 7°C, le gomme estive, a causa della loro struttura, hanno un’aderenza minore all’asfalto, per tanto risultano meno sicure.

In generale, è bene sottolineare che ogni stagione dell’anno necessita di accorgimenti specifici per quanto riguarda l’uso dei pneumatici, ma l’inverno, presentando condizioni meteorologiche particolarmente avverse, abbisogna di qualche accorgimento in più. Del resto, durante i mesi freddi, il rischio di incidenti, aumenta di ben 6 volte rispetto al periodo estivo. Infatti, con il diminuire delle temperature, il pericolo sulle strade cresce notevolmente.

In inverno, ciò che rende la guida rischiosa, non è solo la neve, ma anche la brina, l’asfalto freddo, nonché l’umidità che si trasforma con estrema facilità in ghiaccio. Si tratta di pericoli concreti che possono essere fronteggiati al meglio solo installando le gomme più giuste.

Qual è il comportamento dei pneumatici invernale sulla neve e sul ghiaccio?

I pneumatici invernali sono caratterizzati da battistrada disseminati di lamelle, ovvero degli intagli profondi che interessano i tasselli. La mescola, invece, è più morbida rispetto a quella delle gomme estive e rimane elastica anche alle basse temperature, in modo da garantire una buona aderenza. Grazie a queste incredibili caratteristiche, i pneumatici invernali riescono ad aggrappare meglio la vettura sulla strada, sia sull’asfalto ghiacciato che coperto di neve.

Infatti, le lamelle dei tasselli formano una moltitudine di spigoli che riescono a fare presa sulla neve, avvantaggiando i rallentamenti, ma anche la motricità. Secondo la normativa stradale italiana, tale tipo di gomme equivalgono alle catene, con il vantaggio, però, che non devono essere montate in condizioni climatiche avverse.

É bene, inoltre, specificare che, la combinazione tra disegno dei battistrada e mescola, si rivela particolarmente efficace, non solo quando la temperatura va sotto lo zero, ma già quando scende al di sotto dei 7°C. In più, il disegno del battiscopa è indispensabile per favorire il drenaggio dell’acqua, in caso di fondi bagnati ed umidi, allontanando il pericolo del cosiddetto aquaplaning.

Quanto costa montare le gomme invernali?

Bisogna dire che cambiare due volte all’anno le gomme della macchina è un costo non indifferente, che va ad aggiungersi alle spese fisse annuali previste per il mantenimento dell’auto. Il computo finale non è certamente vantaggioso per molte persone, soprattutto per quelle che devono fare i conti con stipendi non troppo elevati. Ma che cosa si può fare allora per ovviare a questo problema? Sicuramente, l’automobile, al giorno d’oggi, è indispensabile, per tanto, pensare di farne a meno è improponibile.

Una soluzione proposta da varie aziende (ad esempio Finrent ) è il noleggio a lungo termine. Si tratta di una particolare formula contrattuale, che consente alle aziende, ma anche ai privati, di usufruire delle vetture desiderate, semplicemente pagando un canone d’affitto mensile, nel quale vengono compresi anche numerosi servizi, tra i quali l’assicurazione, il bollo, il soccorso stradale, l’auto sostitutiva in caso di guasto e anche il cambio gomme, che viene prenotato direttamente dagli operatori, presso officine convenzionate.

In questo modo, quindi, è possibile avere tutti i vantaggi di una macchina privata, ma senza sostenere determinate spese, spesso onerose. L’importante è affidarsi a una società storica del noleggio a lungo termine, così da non avere pensieri o brutte sorprese in fase di utilizzo.

Se non si montano le gomme da neve in quali sanzioni si incorre?

Montare i pneumatici invernali, non è solo una questione di sicurezza, ma un vero e proprio obbligo previsto dalla legge. Infatti, in presenza dell’ordinanza comunale e dell’art.6 del Codice della Strada, tutti gli automobilisti che vengono sorpresi a circolare senza gomme da neve vengono sottoposti a multe piuttosto salate. Nei centri abitati la sanzione minima è di 41 euro, mentre la massima di 168 euro.

Al di fuori dei centri abitati, invece, in corrispondenza di strade extraurbane o di autostrade, si parla di una multa minima di 84 euro, fino ad arrivare ad un massimo di 335 euro. Inoltre, gli automobilisti sprovvisti di pneumatici invernali, possono essere obbligati a fermarsi o a riprendere la marcia solo dopo aver dotato le vetture di catene. Nel caso in cui, poi, l’ordine emesso non venga rispettato, è possibile che vengano decurtati anche 3 punti dalla patente di guida.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore