Tre giorni di eventi per conoscere la comunità di Wikipedia

Dal 16 al 18 novembre, conferenze aperte a tutti e una Ideathon per premiare progetti innovativi e un openday per i più giovani

varie

Wikipedia sbarca a Como! Dopo il primo raduno a Trento nel novembre 2017, la comunità dei contributori di Wikipedia e degli altri progetti Wikimedia ha scelto Como come sede del suo raduno annuale, la itWikiCon.

L’evento – che coinvolgerà oltre 150 persone da tutta Italia – si svolgerà dal 16 al 18 novembre 2018 presso la sede di Via Valleggio dell’Università degli Studi dell’Insubria, partner dell’iniziativa.

Nel corso della tre giorni diversi esponenti del movimento Wikimedia si alterneranno in oltre 40 sessioni formative per approfondire la conoscenza dei progetti collaborativi e non solo.

Tra i relatori anche alcuni importanti ospiti internazionali come Lukas Mezger, wikipediano tedesco, avvocato e membro del consiglio direttivo di Wikimedia Germania, che farà il punto sulla tanto discussa direttiva europea sul Copyright e Andrew Dalby, linguista e wikipediano inglese nonché uno dei principali contributori della Wikipedia in lingua latina, che spiegherà ai partecipanti perché rimane importante il latino oggi.

Insieme a lui, la dottoressa Chiara Milani, responsabile scientifico della Biblioteca comunale di Como, che presenterà ai partecipanti la collezione di edizioni storiche della “Naturalis Historia”, la più antica enciclopedia giunta fino a noi, di un grande cittadino comasco e wikipediano ante-litteram, Plinio il Vecchio. Chiuderà il programma di domenica Susanna Mkrtchyan, presidente di Wikimedia Armenia nominata wikipediana dell’anno 2015, con un intervento sull’impatto di Wikipedia in campo educativo.

Non mancheranno momenti dedicati a progetti come Wikisource o Wikidata, ma anche interventi centrati su temi divulgativi come, ad esempio, la sessione che si terrà domenica 18 novembre su Wikipedia e le notizie di attualità.

Wikipedia per tutti, anche i più piccoli!

In programma per la giornata di sabato un open-day sui progetti Wikimedia dedicato ai ragazzi fra gli 8 e i 13 anni.

Al mattino Matteo Ruffoni, Valeria Framodino e Paolo Mauri – docenti di scuola primaria e secondaria che usano abitualmente gli strumenti wiki in classe – accompagneranno i ragazzi alla scoperta di Vikidia e Wikiversità: due progetti costruiti appositamente per l’apprendimento. Nel pomeriggio Marco Minghini, Lorenzo Stucchi e Anna Rosati saranno invece le guide di una maratona di mappatura (o, come preferiscono gli addetti ai lavori, un “mapping party”) per raccogliere informazioni da inserire all’interno di OpenStreetMap, la mappa globale libera costruita dagli utenti, nota anche come la “Wikipedia delle mappe”.

Nuove idee per Wikimedia

Non mancherà uno spazio dedicato al futuro dei progetti Wikimedia: sempre nella giornata di sabato si terrà per la prima volta una Ideathon, un momento di brainstorming in cui chiunque potrà presentare idee per utilizzare in maniera originale i dati dei progetti wiki e OpenStreetMap o per semplificare la vita ai contributori.

Al termine della giornata, il progetto migliore verrà premiato da Wikimedia Svizzera, partner dell’evento, con un contributo per avviare il progetto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore