Un’altra grande alle “Manara”: la Busto Bpm sfida lo Szolnoki

Sabato (20,30) seconda partita di Len Champions League per la squadra di Baldineti. Ospiti gli ungheresi, sul trono d'Europa nel 2017

andrea fondelli pallanuoto busto bpm

Torna la Champions League di pallanuoto alle Piscine Manara, e per la Banco Bpm si preannuncia un’altra sfida di altissimo profilo: dopo aver battuto i campioni in carica dell’Olympiacos Pireo, i ragazzi di coach Gu Baldineti devono affrontare i “predecessori” dei greci sul trono europeo, gli ungheresi dello Szolnoki.

Sarà quindi un sabato sera (si inizia alle 20,30) di emozioni sportive quello delle “Manara”: Fondelli e compagni arrivano all’appuntamento con il morale alto visto il cammino effettuato fino a questo momento. La Busto Bpm è infatti a punteggio pieno in campionato, ha vinto come detto l’unica gara di Champions disputata e – a livello internazionale – hanno superato di gran carriera tutti i turni precedenti per accedere alla fase a gironi.

Il match con i magiari – nelle cui fila giocano diverse “medaglie d’oro” tra Olimpiadi e Mondiali – servirà anche ai Mastini per preparare i prossimi scontri al vertice del campionato italiano, visto che il calendario ha messo uno in fila all’altro i match contro Brescia e Recco, da tanti anni le due squadre più importanti del panorama nazionale. L’euromatch di Busto sarà trasmesso in diretta sul player di Eurosport che da questa partita è diventata partner della società del presidente Tosi e che garantirà la copertura televisiva in Champions per almeno tutta la fase a gironi.

I biglietti per Bpm-Szolnoki saranno a disposizione dei tifosi direttamente alle casse delle Piscine Manara: intero a 15 euro, ridotto a 12 per gli under 14.

«Affrontiamo un’avversaria fortissima: due anni fa hanno vinto la Len Champions League e l’anno scorso hanno disputato le Final Eight perdendo ai quarti contro lo Jug Dubrovnik – avverte alla vigilia coach Baldineti – Hanno nel serbo Andrija Prlainović la loro punta di diamante, ma in generale schierano tanti campioni come il portiere Nagy, i nazionali serbi Rasovic e Aleksic oltre a tanti altri grandi giocatori. Noi proveremo a metterli in difficoltà come abbiamo fatto con l’Olympiacos; sono una squadra molto fisica, perciò noi dovremo giocare in velocità».

Parole simili sono quelle di Andrea Fondelli, uno dei giocatori della Bpm più esperti: «Un’altra partita durissima, forse non a livello di quella contro l’Olympiacos, ma sicuramente anche lo Szolnoki è una squadra molto forte. Sarà bella da giocare e per noi sarà difficile compiere un’altra impresa, ma certamente ci proveremo; non abbiamo nulla da perdere e giocheremo senza pressioni e questo potrà essere un vantaggio».

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 02 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore