Al professor Edoardo Zin la medaglia d’oro al merito europeo

La medaglia d'oro al merito europeo, che tutti gli anni viene attribuita a coloro che si sono distinti per il loro impegno nei confronti dell’Unione, è stata conferita quest’anno a un insegnante di Casciago

Edoardo Zin premiato a Bruxelles

Il professore Edoardo Zin, 78 anni, veneto di nascita e casciaghese d’adozione, ha ricevuto lo scorso 30 novembre a Bruxelles la medaglia d’oro al merito europeo “a testimonianza del suo impegno civile e della sua attività nel settore dell’educazione, della pubblicistica e degli studi su Robert Schuman, per l’unione dei popoli d’Europa, nella libertà e nella fratellanza”.

Galleria fotografica

Edoardo Zin premiato a Bruxelles 4 di 5

Lo scopo della Fondazione al merito europeo è quello di conferire dei riconoscimenti a coloro che hanno dato un contributo significativo agli obiettivi della fondazione, oltre ai loro risultati professionali.

Con queste parole il dott. Arnaldo Ferragni, già direttore generale dell’informazione e della comunicazione del Parlamento Europeo e testimone vivente di Robert Schuman ha presentato il premio consegnato ad Edoardo Zin: «Tra i molti insigniti del nostro premio, il Consiglio della Fondazione ha voluto scegliere per quest’anno un cittadino d’Europa. Un modesto cittadino, ma schietto europeista fin dalla sua giovinezza. Un leale sostenitore dell’Europa unita che, con il suo più che trentennale insegnamento presso le Scuole Europee, ha servito educando alla coscienza europea due generazioni di donne e uomini proponendo loro, oltre la conoscenza, i valori della comprensione, della solidarietà, dell’amicizia. Un esperto conoscitore della vita, del pensiero e dell’opera di Robert Schuman che egli ha contribuito a far conoscere pubblicando una biografia del Padre dell’Europa e curando la traduzione in italiano del libro – testamento di Schuman “Pour l’Europe”. In un momento in cui in alcuni paesi ci si azzuffa tra sovranisti e europeisti, tra euroscettici e federalisti, in un momento in cui si tenta di decomporre l’unità spirituale e culturale dell’Europa in nome di interessi ideologici e puramente economici, il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha desiderato premiare un cittadino che, con la sua opera educativa e la sua passione europeista, ai moti di disgiunzione risponde proponendo l’unità, ai pericoli, da taluni avvertiti come mortali per il processo d’integrazione, risponde con la sicurezza che la concordia tra i popoli è il valore che condiziona la costruzione di ogni convivenza civile, all’insipienza di molti detrattori dell’idea “Europa” risponde con il pensiero, con il confronto, con l’ “eroismo della ragione” che già Husserl predicava come un vero rimedio per la stanchezza dell’Europa».

Un riconoscimento importante per il professor Zin, dunque.

Le parole di Edoardo Zin pronunciate a Bruxelles 

Il testo di presentazione della medaglia d’oro al merito europeo rivolto dal dottor Ferragni

L’INTERVISTA AL PROFESSOR ZIN

Il sogno di un’Europa migliore premia il professor Edoardo Zin

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Edoardo Zin premiato a Bruxelles 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore