Hotel irregolare, multe per 70 mila euro

Controlli nei giorni scorsi in una struttura della città: denunciata una donna. Contestate anche le telecamere che controllano i lavoratori

Avarie

Una raffica di omissioni, una sfilza di irregolarità che i carabinieri della compagnia di Luino assieme ai colleghi dell’Ispettorato del lavoro hanno riscontrato in una struttura alberghiera di Lavena Ponte Tresa in prossimità della dogana con la Svizzera.

A finire nei guai una donna di origini cinesi di 50 anni e residente nel Milanese, ritenuta responsabile della struttura.

I militari hanno eseguito il controllo comminando sanzioni amministrative pari a 42 mila euro e contestazioni penali per ammenda dell’ammontare complessivo di 29 mila euro.

Ma cos’hanno contestato gli investigatori all’esercente? C’è un po’ di tutto tra le violazioni previste dalla normativa sul lavoro: omesse visite mediche e preventive, omissione di redazione del “documento valutazione rischi”, mancate informazioni ai dipendenti, omissione della normativa sulla formazioni dei rischi.

Fra le altre spicca di certo anche l’installazione di un impianto di controllo tramite video sorveglianza dei lavoratori.

Per tutte queste violazioni la donna è stata denunciata a piede libero.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore