Coltellate e rissa a Lugano, un arresto

Nei guai un 28enne di Morbio Inferiore residente in Albania: è stato fermato dalle Guardie di confine mentre si trovava a bordo di un'auto con targhe ticinesi

Coltello apertura

La rissa era avvenuta nell’ottobre 2017 all’esterno del Quartiere Maghetti di Lugano, e ci scappò anche una coltellata.

In relazione a questi fatti il Ministero pubblico, la Polizia cantonale e le Guardie di confine comunicano che lo scorso 10 gennaio poco prima delle 23 a Morbio Inferiore è stato arrestato un 28enne cittadino albanese residente in Albania.

L’uomo, su cui pendeva un mandato d’arresto della Magistratura spiccato a seguito degli accertamenti d’inchiesta della Polizia cantonale, è stato fermato dalle Guardie di confine mentre si trovava a bordo di un’auto con targhe ticinesi.

L’inchiesta, coordinata dalla Procuratrice pubblica Margherita Lanzillo, dovrà appurare il suo eventuale coinvolgimento in altri reati avvenuti in precedenza. Gli addebiti ipotizzati nei confronti del 28enne sono di tentato omicidio intenzionale, aggressione, infrazione alla Legge federale sugli stupefacenti e infrazione alla Legge federale sulle armi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore