Lunghi applausi per DigitaLife a Grosseto

La rete ha dato una seconda chance a Daniele, oggi direttore del quotidiano online IlGiunco.net. La sua storia è stata raccontata, insieme ad altre, nel film DigitaLife proiettato al Multisala Aurelia Antica di Grosseto

Sala piena e lunghi applausi a Grosseto per la terza tappa toscana del tour di DigitaLife. Daniele Reali, Barbara Farnetani e i loro collaboratori sono stati solo protagonisti all’interno del film con la loro storia di riscatto e coraggio. Lo sono stati anche nel voler offrire alle loro comunità una occasione di riflessione su come sia cambiata la vita con il digitale.

Malgrado la giornata terribile a causa del maltempo che a tarda notte vedeva ancora problemi lungo la strada tra Grosseto e Siena, il pubblico li ha premiati. Con le persone comuni, lettori conosciuti, ma anche tanti nuovi soggetti, sono arrivati anche tanti amministratori. Insieme al sindaco di Grosseto AntonFrancesco Vivarelli Colonna, autentico mattatore su Instagram, erano presenti Leonardo Marras, consigliere regionale e  capogruppo Pd in regione, Giancarlo Farnetani, primo cittadino di Castiglione della pescaia, il collega Andrea Benini di Follonica, Alessandra Casini, direttore del parco colline metallifere e altri.

C’era tanta curiosità per scoprire la nuova avventura dei ragazzi del Giunco. Affetto e vicinanza che si è avvertita bene grazie anche a un bel momento conviviale prima che partisse la proiezione. La sala 2 del cinema Multisala Aurelia Antica si è riempita in ogni posto e alla fine della visione è scattato un lungo applauso.

Insieme a Daniele sul palco Marco Giovannelli e Matteo Rainisio, fondatore ed editore di Ivg.it e Genova24, quotidiani liguri e vice presidente di Anso. “Vedere il film al cinema è tutta un’altra cosa e mi ha colpito l’attenzione delle persone. Mia nonna pensava che internet era una droga. In fondo non aveva tutti i torti, come dice anche un anziano protagonista di una delle storie. Alla fine diventeremo tutti scimuniti con il collo piegato a guardare un piccolo schermo”.

Daniele e alcuni suoi colleghi giornalisti sono riusciti a mettere bene in scena la propria storia. Dopo il fallimento dell’emittente televisiva locale in cui lavoravano, hanno infatti saputo cogliere le opportunità del digitale per dare vita ad un nuovo progetto professionale trasformando un’esperienza difficile come quella della perdita del posto di lavoro in un’occasione di rinnovamento.

Oggi, Daniele e i suoi colleghi raccontano le storie della Maremma, la loro terra, dalle pagine del quotidiano online a cui hanno dato vita:  IlGiunco.net.

La storia di Daniele è una delle oltre cinquanta che compongono il film prodotto da Varese web in collaborazione con Rai Cinema e Fondazione ente per lo spettacolo. Una pellicola lunga 75 minuti che affronta il cambiamento attraverso la vita di tante persone che parlano delle proprie esperienze. Un puzzle che con coraggio entra in tanti aspetti senza tralasciare il dolore, la rabbia, la malattia, la morte o fenomeni sociali drammatici come il cyberbullismo. Con questi ci sono tanti momenti anche di leggerezza, bellezza, arte, viaggi, lavoro. Insomma, DigitaLife ha l’ambizione di raccontare lo scorrere della vita con i suoi cambiamenti dovuti all’avvento del Digitale.

 

IL TRAILER

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore