“Una ragazza mi ha fatto l’autostop e da allora vivo in Lettonia con lei e i nostri figli”

Marco Liguori è nato a Varese e cresciuto a Groppello, frazione di Gavirate. Ora vive in Lettonia con sua moglie e i suoi tre figli e gestisce una pizzeria

marco liguori

Marco Liguori è nato a Varese e cresciuto a Groppello, frazione di Gavirate. Ora vive in Lettonia con sua moglie e i suoi tre figli e gestisce una pizzeria.

Varesini all'estero

Quella di Marco è la storia di un varesino all’estero che in Lettonia ha trovato l’amore, la famiglia e il lavoro. È felice ma ha sempre nostalgia dei nostri laghi e delle montagne della nostra provincia tanto che un giorno spera di tornarci a vivere.

Ecco il suo racconto.

Sono Marco Liguori, sono nato a Varese e cresciuto a Groppello una frazione di Gavirate. Amo molto la mia città natale ed ora che vivo all’estero mi manca molto. Mi mancano le passeggiate sulla pista ciclabile i miei laghi, qualche passeggiata sulle nostre splendide montagne “Campo dei fiori e Sacromonte” guardare il monte Rosa..

Si proprio quelle montagne e quei paesaggi che dove vivo ora in Lettonia non ci sono, ma c’è la mia famiglia, la mia adorata moglie Ilze ei miei tre stupendi figli, Lukass 9 anni, Martins 7 anni e Matteo 4 anni.

Tutto sommato in Lettonia non si vive male, abito a Madona un piccolo villaggio che dista 180 km da Riga che è la capitale. I primi tempi per me sono stati molto duri, temperature rigide lontano da casa e dai miei genitori, sorelle, nonni e amici. Poi col tempo ho iniziato ad adattarmi: ancora dopo 8 anni che sono qui non parlo bene la lingua che è molto difficile, però faccio piccoli progressi ogni anno che passa.

Qui in Lettonia Gestisco una pizzeria, mi piace molto il mio lavoro e adoro i miei clienti, qui come attitudine la gente non è molto abituata a sorridere, ma quando vengono a trovarmi per comprare la pizza quasi tutti provano ad essere più simpatici.

La Lettonia si estende sul mar Baltico e conta circa due milioni di abitanti, avendo paesi non molto popolati quando si ha bisogno di uffici come comune, banche o qualsiasi altro servizio, c’è da meravigliarsi dall’efficienza. Per esempio, fare la revisione della macchina ci vuole davvero solo qualche minuto, qualche giorno fà ho rinnovato la patente che mi scadeva e sono rimasto a bocca aperta perché in 15 minuti hanno fatto tutto e me l’hanno stampata.

Essendo un paese piccolo e dove tutti si conoscono, ho avuto l’occasione di partecipare ad eventi dove ho avuto la possibilità di far conoscere la nostra cultura culinaria e le nostre tradizioni.

Tanti mi chiedono, come ho fatto a finire qui, beh la storia è alquanto buffa: ero in vacanza con la macchina insieme ad un amico, volevamo visitare le repubbliche Baltiche e arrivati nei pressi di Cracovia in Polonia siamo stati attirati da due ragazze che facevano l’autostop… chi l’avrebbe mai detto che una delle due sarebbe stata mia moglie la donna della mia vita, nonchè mamma dei miei tre tesori. La vita a volte regala grandi sorprese.

Quando torno a Varese per le vacanze ho sempre tante emozioni e la pelle d’oca, contento di vedere amici genitori e parenti e triste per le persone che sono venute a mancare. La mia terra è nel mio cuore ogni giorno sempre di più e anche se vivo lontano la sento dentro me e spero un giorno di poter tornare e non per una vacanza ma per restare.


In un recente articolo abbiamo scritto di come siano oltre 55mila i varesini che si sono trasferiti all’estero. Proprio come con Marco ci piacerebbe raccontare, per quanto possibile, chi siano, di cosa si occupano e dove si trovano là fuori nel mondo. Se vivete all’estero e vi piacerebbe mettervi in contatto con noi potete compilare questo modulo, vi contatteremo al più presto. Abbiamo anche aperto un gruppo Facebook per tenerci in contatto, lo trovate qui.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore