“Insegno italiano in Honduras e vivo tra persone d’oro”

Fabiana Paladino ha 25 anni e dopo un'esperienza di interscambio in Sud America ha scelto di partire da Jerago con Orago per vivere in Honduras

fabiana paladino

Fabiana Paladino ha 25 anni e dopo un’esperienza di interscambio in Sud America ha scelto di partire da Jerago con Orago per vivere in Honduras.

Varesini all'estero

Si trova nella città di Tegucigalpa dal 2013 e, oltre a continuare gli studi universitari all’Universidad Nacional Autonoma de Honduras, lavora come maestra di italiano. Fabiana racconta un paese inaspettato che le ha dato tante nuove possibilità ed esperienze uniche.

Ecco il suo racconto:

È un piacere per me raccontare l’Honduras e la mia esperienza di vita qui, nel cuore del Centro America.

Ho conosciuto questo paese nel 2011, grazie ad AFS Intercultura. Ho fatto lo scambio annuale (2011/2012) a Tegucigalpa, la capitale dell’Honduras. Dopodiché a settembre del 2013, siccome quell’esperienza mi aveva segnato la vita, sono voluta tornare: volevo aiutare il paese, fare qualcosa per queste persone meravigliose chiamate “catrachos” (honduregni).

Così ho salutato i miei amici in Italia, la mia bellissima famiglia e ho preso l’aereo. Arrivata a Tegucigalpa non avevo la minima idea di come fare i primi passi. Dovevo cercare lavoro e volevo anche continuare con gli studi, così decisi di iscrivermi in Università (Universidad Nacional Autonoma de Honduras – UNAH) e ho iniziato a lavorare all’Istituto Dante Alighieri come maestra di italiano, cosa che ho scoperto essere proprio la mia passione. Sono diventata molto brava e grazie anche alla mia facoltà di studi, Lingue Straniere, sono riuscita a diventare maestra (di lingue) a tutti gli effetti.

Quest’anno mi laureerò e mi interesserebbe una specializzazione nell’insegnamento di una seconda lingua a persone cieche. Chissà, magari in un altro paese. Non vorrei mai fermarmi.

A parte tutto ciò, l’Honduras mi ha dato tante nuove possibilità ed esperienze uniche: realizzazione di spot pubblicitari, film, passerelle di moda, photoshoot, realizzazione di eventi culturali, volontariato.. Qui ho fatto tante cose in diversi campi.

Bisogna viverci per capire bene che cos’è questo paese. Molti lo immagino come un paese pericoloso, dove c’è solo violenza e “brutta gente”. In realtà non é proprio così. A parte i paesaggi e la natura mozzafiato, che veramente consiglio di venire a vedere, la gente qui é molto socievole, solare, ospitale e tutti si aiutano a vicenda. Sono persone d’oro!

Qui la gente meno ha e più ti dà. Sicuramente ci sono pericoli, violenza e povertà. Anche corruzione (del resto ce n’è un po’ dappertutto, no?). Diciamo che vivere in paesi come questo non è facile, devi imparare a viverci. Ma ciò nonostante mi trovo bene e sono felice.


In un recente articolo abbiamo scritto di come siano oltre 55mila i varesini che si sono trasferiti all’estero. Proprio come con Fabiana ci piacerebbe raccontare, per quanto possibile, chi siano, di cosa si occupano e dove si trovano là fuori nel mondo. Se vivete all’estero e vi piacerebbe mettervi in contatto con noi potete compilare questo modulo, vi contatteremo al più presto. Abbiamo anche aperto un gruppo Facebook per tenerci in contatto, lo trovate qui.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 08 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore