Addio a Giorgio Fiorio, stimato esponente della Lega

Classe 1963, originario di Galliate Lombardo, Fiorio è stato eletto assessore e consigliere provinciale sotto le amministrazioni Ferrario e Reguzzoni

Elezioni Galliate Lombardo

Se ne è andato a 55 anni, portato via da una grave malattia, Giorgio Fiorio,  esponente politico della Lega quando ancora si chiamava Lega Lombarda o Lega Nord.

Classe 1963, originario di Galliate Lombardo, Fiorio è stato eletto assessore e consigliere provinciale sotto le amministrazioni Ferrario e Reguzzoni.

Ha fatto parte dell’amministrazione comunale nel suo paese di origine, dove ha anche contribuito a fondare la Pro Loco e dove è ricordato da tanti con affetto. Ha ricoperto inoltre ruoli istituzionali in Comune a Varese e gestito per un periodo l’impianto sciistico della Forcora. In molti hanno espresso il proprio cordoglio per la scomparsa di una persona apprezzata e stimata per il suo impegno in favore del territorio.

Provati i dipendenti comunali di Tronzano Lago Maggiore, dove Giorgio Fiorio era assessore con delega al bilancio. Profondamente commosso il sindaco Roberto Stangalini: «Per me Giorgio è stato una persona di grandissimo valore, di grande utilità, ci conoscevamo da 10 anni ed eravamo entrambi assessori qui in paese con l’amministrazione di Antonio Palmieri. L’ho scelto come consigliere e assessore perché conoscevo la sua competenza poiché ho avuto occasione di apprezzarne la sua preparazione, sebbene sul piano politico fossimo su posizioni diverse. Era un buon amministratore, era in grado di parlare e vedere con visione globale e di insieme in un territorio particolare come il nostro».

I funerali, invece, si terranno sabato 16 marzo alle ore 14 a Galliate Lombardo, mentre il rosario verrà recitato venerdì 15 marzo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore