Domenica arriva la pioggia

Neve sulle alpi. Già da lunedì mattina precipitazioni in attenuazione, martedì e mercoledì torna il sole

maltempo nuvole

Una perturbazione transiterà sulle nostre regioni tra domenica sera e lunedì mattina. In seguito è attesa una nuova fase di stabilità atmosferica. Il punto lo fa il Centro Geofisico Prealpino che prevede dunque instabilità per i prossimi giorni.

LE PREVISIONISabato 16 ben soleggiato su tutta la regione con qualche passaggio nuvoloso all’alba e al mattino. Asciutto. Temperature senza variazione, oltre la media del periodo. Domenica ancora soleggiato al mattino, poi aumento della copertura nuvolosa. Deboli piogge nel pomeriggio sulla fascia prealpina in estensione all’alta pianura in serata. Neve sulle Alpi fino a 1000m. Asciutto su Pavese e Mantovano. Lunedì molto nuvoloso o coperto nella notte e all’alba con piogge e neve sulla fascia alpina. In mattinata già asciutto sulla Lombardia Ovest e ampie schiarite nel pomeriggio. Continuano fino a sera le piogge su Garda e Mantovano. Più fresco.

LA TENDENZAMartedì 19 e mercoledì 20 marzo: generalmente soleggiato. Asciutto. Temperature in graduale aumento.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    Troppa poca pioggia e troppo cancan mediatico “acchiappa-click” per 4 gocce di pioggia.
    Abbiamo stravolto il clima ed oramai è troppo tardi. La prossima estate si manifesterà in tutta la sua drammaticità questa carenza idrica oramai cronica.
    Per troppi anni si è preferito fare “conferenze” sul clima anziché agire. Troppi parolieri di professione, discorsi fumosi e troppi pochi quelli che agivano.
    Avete bollato per decenni chi invano tentava di avvertirvi dei cambiamenti climatici come i soliti “ecologisti rompicoglioni”. Nell’immediato futuro i vostri smartphone ed i vostri social a cui avete venduto la umanità a ben poco serviranno quando la Terra incomincerà a riprendersi indietro il maltolto, con relativi interessi.

    1. Andrea Camurani
      Scritto da Andrea Camurani

      Buongiorno, scusi: “avete” chi? Noi scriviamo le notizie: domani pioverà, niente acchiappa click, solo il consiglio di prendere l’ombrello. Se vuole, altrimenti si bagni pure.
      Tante cose, arrivederci

  2. Scritto da massimiliano_buzzi

    l’essere attivo su questo network a solo fine polemico non è un esigenza primaria, non è una necessità vitale. non è detto che il mondo abbia così bisogno di essere aprostrofato “con parole argute” ogni 2 minuti, caro F. da Tradate.

  3. Scritto da Bustocco-71

    Sarebbe bastato un avverbio: domenica finalmente arriva la pioggia….

Segnala Errore