Mirko Reto presenta la sua squadra al gran completo

Oltre agli annunciati assessori sono state presentate le deleghe che verranno assegnate ad ogni consigliere delegato

Generico 2018

Un Comune aperto ai cittadini, con informazioni puntuali e senza nascondere nulla.

L’amministrazione di Mirko Reto, nuovo sindaco di Casciago, si è presentata al gran completo nella Sala dei Papi di Villa Castelbarco, sede del Municipio.

Oltre agli annunciati assessori (Stefano Chiesa, Caterina Cantoreggi, Giacomo Baroni e Alberto Gaggioni), sono state presentate le deleghe che verranno assegnate ad ogni consigliere delegato, con l’aggiunta del coinvolgimento nel lavoro anche di chi non è stato eletto.

Giuditta Speroni farà da portavoce del sindaco e si occuperà della comunicazione social, dei rapporti con la stampa locale e dell’aggiornamento della pagina Facebook istituzionale, con l’obiettivo «di informare i cittadini, attraverso i social, ma non solo. Le porte del Comune sono aperte a tutti – ha detto Reto -. Entro settembre uscirà un libretto informativo sulle iniziative e sull’avanzamento di lavori e progetti. Il rapporto tra cittadino e amministrazione vogliamo sia stretto, l’ho premesso in campagna elettorale e io mantengo le promesse: entro fine estate daremo una comunicazione a tutti con lo stato dell’arte e la descrizione precisa di quello che c’è c’è stato e ci sarà».

«Il capogruppo sarà Marco Praderio, con la possibilità di cambiare in corsa per dare spazio a tutti – ha aggiunto Reto -. Le deleghe del sindaco saranno quella a Urbanistica, Polizia locale, Sicurezza e Sociale, con l’aiuto di Mario Persicone sul fronte sicurezza; il Commercio sarà seguito da Marco Praderio, con l’aiuto di Pamela Pini, non eletta ma risorsa fondamentale per la squadra;  Daniele Pravettoni avrà la delega agli eventi delle e curerà il dialogo con la parrocchia, gli oratori e così via. Ci siamo subito messi all’opera, il consiglio comunale sarà con ogni probabilità il 10 giugno. È stata una prima settimana di lavoro, sono molto soddisfatto e certo che raggiungeremo i risultati che ci siamo prefissati».

«Siamo partiti subito alla ricerca di bandi, sia nel settore sicurezza che su altri temi – spiega il neo sindaco di Casciago -. Parteciperemo ad un bando per l’efficientemente energetico e spero avremo risposte a breve. Cambieremo sicuramente gli orari di ricevimento al pubblico degli uffici comunali per agevolare commercianti e cittadini con aperture al lunedì e al sabato mattina. Sono in contatto con le scuole, ho visitato la scuola materna di Casciago insieme al parroco e ho partecipato alla festa di fine anno della scuola materna di Morosolo: sono stato felice dell’invito e sono rimasto entusiasta, stupito e colpito dalla struttura e dalle possibilità che il nostro territorio può dare. Sabato sarò alla festa della scuola primarie a Casciago e giovedì a Morosolo. Abbiamo scisso gli assessorati a Istruzione e Scuole Materne perchè hanno esigenze diverse, non c’è nessuna volontà di chiudere o fare cambiamenti drastici. Con l’assessore Baroni abbiamo cominciato a fare una panoramica sugli eventi, a cominciare da Agrirun e Agrifest, eventi che nel weekend coloreranno il paese in maniera positiva. Rivedremo presto le associazioni per progettare il futuro e gli eventi del prossimo semestre, cercando di avere un calendario che permetta di evitare eventi che si accavallano».

Generico 2018

Infine, qualche stilettata alla passata amministrazione: «Ho incontrato il comandante della Polizia Locale di Varese, con cui abbiamo una convenzione in essere: abbiamo ottenuto che il nostro vigile sia molto più presente su territorio – ha detto Reto -. Per quanto riguarda i “bidoni blu”, i dissuasori che la passata amministrazione ha installato in quattro punti, il comandante Ferrario, che ringrazio per l’attenzione e il tempo dedicatoci, ha confermato che i nostri contenitori sono solo un deterrente poiché la Polizia Locale di Varese non ha un modello di telelaser che possa essere inserito all’interno degli armadi installati a Casciago. Infine, vogliamo comunicare a tutti che ci saranno ritardi per i lavori in corso sulla parte pedonale di via Sant’Agostino: le pietre ordinate non sono ancora arrivate, l’impresa aveva avvertito la passata amministrazione. I lavori termineranno con almeno due settimane di ritardo, ci auguriamo entro fine giugno».

di
Pubblicato il 31 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore