Già pronta la giunta di Mirko Reto

Tra i primi in provincia di Varese (forse il primo in assoluto), il neo sindaco di Casciago ha già deciso e nominato i suoi assessori

Mirko Reto

Sono passate poche ore dalla sua proclamazione a sindaco, ma Mirko Reto, neo primo cittadino di Casciago non perde tempo. Tra i primi in provincia di Varese (forse il primo in assoluto), ha già deciso e nominato i suoi assessori, componendo la squadra della giunta che lo affiancherà nei prossimi cinque anni di amministrazione comunale.

Galleria fotografica

Giunta Casciago 4 di 5

«Siamo al lavoro da ieri, sulla struttura più che altro, in questa prima fase – spiega Reto -. Voglio un team coeso al lavoro, le risorse umane ci sono e la mia politica è quella di utilizzare al meglio tutti, puntando sul lavoro in squadra. Per me uno vale uno. Verificheremo i lavori in corso, quelli partiti o quelli che dovranno partire. Quello che c’è di buono e condivisibile lo porteremo avanti e mi auguro che in consiglio comunale ci sia un rapporto costruttivo, con argomenti e proposività. In consiglio comunale ci saranno tanti giovani validi e ne sono contento, i giovani sono una risorsa, vanno valorizzati».

La giunta di Reto sarà la seguente. Il sindaco tiene per se le deleghe a Sociale, Polizia locale e Sicurezza. Il vicesindaco è Stefano Chiesa, portacolori della lista civica Casciago Cambia, già assessore in passato e con una lunga esperienza amministrativa alle spalle: a lui vanno le deleghe a Bilancio e Tributi, Biblioteca, Sport e Scuola dell’infanzia. Giacomo Baroni, il più votato in consiglio comunale con le sue 107 preferenze, gestirà Politiche giovanili, Associazioni, Eventi e Cultura. Caterina Cantoreggi rappresenta la “quota rosa” della giunta e gestirà Servizi educativi e Istruzione. Infine Alberto Gaggioni, anche lui ex assessore in passate amministrazioni e attuale coordinatore del gruppo intercomunale di Protezione Civile Valtinella, che dovrà occuparsi appunto di Protezione civile, ma anche di Lavori pubblici, Manutenzioni e Patrimonio.

laveno mombello

«Ho scelto io le deleghe da assegnare, condividendole col gruppo – spiega Reto -. Non ci siamo basati solo sui voti raccolti, ma sulle competenze e sulle affinità agli argomenti. Per le associazioni puntiamo ad avere un calendario preciso, con gruppi di lavoro e nuove idee: in una parola, collaborazione. Per le scuole abbiamo idee e progetti, abbiamo deciso di scindere quelle dell’infanzia dalle altre perchè hanno esigenze diverse. C’è poi la delega alla Biblioteca, che ho voluto io, assegnandola a Chiesa, cioè chi la biblioteca l’ha creata: vorremmo che diventi un punto di aggregazione importante, rivedremo orari e operatività, potenziadola. Ho tenuto per me sociale e polizia locale, temi a cui tengo molto e per cui stiamo già studiando la realizzazione di corsi anti truffa. Sono già in contatto con le forze dell’ordine del territorio. Darò deleghe a tutti i consiglieri eletti e coinvolgerò nel lavoro anche chi è rimasto fuori dal consiglio comunale: siamo un gruppo e come gruppo vogliamo lavorare. I primi passi? Convocheremo al più presto il consiglio comunale, sabato prossimo ho il primo matrimonio in Comune, nel fine settimana ci sono Agrifest e Agrirun. Andrò poi a visitare la scuola materna di Morosolo che mi ha invitato e ho cominciato a sentire i sindaci dei paesi vicini. Siamo partiti col piede giusto, sono contento e soddisfatto: il mio sogno è che Casciago diventi la perla di Varese, per cultura, aggregazione, socialità. Vorrei che andare a Casciago fosse un piacere non solo per la bellezza innegabile del suo territorio, ma anche per eventi, manifestazioni e feste».

Casciago

di
Pubblicato il 29 maggio 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Giunta Casciago 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore