Alfa srl, l’assemblea dei soci chiede a Mazzucchelli di ritirare le dimissioni

La mozione è stata approvata a larga maggioranza, con 74 voti favorevoli, 6 contrari e 13 astensioni. Ora la scelta tocca al presidente dimissionario

paolo mazzucchelli

Una mozione votata a larga maggioranza durante l’assemblea di Alfa Srl chiede al presidente dimissionario Paolo Mazzucchelli di ritirare le proprie dimissioni dal vertice della società di gestione delle acque.

Presentata dal sindaco di Busto Arsizio e presidente della provincia di Varese Emanuele Antonelli la mozione rimette ora nelle mani del sindaco di Cairate la decisione.

Mazzucchelli aveva presentato le sue dimissioni a poche ore dal ritrovo dell’assemblea motivandole con la decisione di fare un passo indietro e permettere di superare l’impasse politico all’indomani dall’inchiesta giudiziaria che ha travolto alcuni ruoli apicali nel Consiglio di amministrazione e al vertice della gestione della società.

“Ho preso la decisione – aveva spiegato Mazzucchelli – affinché si facciano dei passi avanti, anteponendo alle logiche di spartizione l’interesse di un’azienda come Alfa Srl, che è un patrimonio di tutti i cittadini”.

A chiedere una forte discontinuità dei vertici aziendali, così come accaduto fin dall’esplosione dell’inchiesta che ha travolto Forza Italia e il sistema di gestione delle aziende pubbliche, erano stati in particolare i sindaci di area centrosinistra che proprio ieri avevano rinnovato la richiesta di un gesto di svolta e il rinnovamento dei vertici.

Al termine dell’assemblea di martedì 18 giugno, che ha registrato 93 presenze, però, la mozione ha chiesto a gran voce che il presidente Paolo Mazzucchelli ritiri le dimissioni e che il CDA rimanga in carica anche dopo l’approvazione del bilancio.

La mozione è stata approvata a larga maggioranza, con 74 voti favorevoli, 6 contrari e 13 astensioni. Ora tocca al presidente di Alfa Srl decidere se confermare o meno le dimissioni.

“Ringrazio i Soci per la fiducia nei miei confronti e per gli apprezzamenti rivolti al lavoro di questo CdA – sono state le dichiarazioni del presidente Paolo Mazzucchelli al termine della seduta – nel rispetto della volontà dell’assemblea mi riservo di fare un ulteriore riflessione su una scelta che comunque avevo meditato da tempo, sempre mettendo al primo posto il bene di Alfa Srl”.

Tecnicamente, il presidente dimissionario, in presenza di un CdA di soli due membri, rimarrebbe in carica “in prorogatio” fino alla convocazione di una nuova Assemblea per la sostituzione dei membri vacanti.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 18 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore