Anziana uccisa a Caslano, rinvio a giudizio per il nipote

Il giovane, che si trova in carcere da luglio 2018, dovrà rispondere dei reati di omicidio, incendio intenzionale, turbamento della pace dei defunti, contravvenzione alla legge federale sugli stupefacenti

sparatoria palazzo giustizia milano

In relazione al decesso di una 81enne cittadina svizzera avvenuto il 6 luglio 2018 a Caslano in via Chiesuola 5, il Ministero pubblico comunica che è stato intimato alle parti l’atto d’accusa.

La Procuratrice Pubblica Margherita Lanzillo ha in particolare rinviato a giudizio, dinanzi alla Corte delle assise Criminali di Lugano, un 24enne cittadino svizzero domiciliato nel Luganese e nipote della vittima.

Il giovane, che si trova in detenzione dal giorno dei fatti, dovrà rispondere dei reati di assassinio, incendio intenzionale, turbamento della pace dei defunti, contravvenzione alla legge federale sugli stupefacenti.

Al momento non saranno rilasciate ulteriori informazioni.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 19 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore