Lampade “Light Italy” sequestrate in dogana

Centinaia di parti per apparecchi d'illuminazione fermati all'ingresso dalla Cina: secondo le Dogana era un finto made in Italy

Malpensa Generiche

Nell’ambito dell’attività di contrasto alle frodi extratributarie, i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli (ADM) di Malpensa hanno sequestrato 281 parti di apparecchi per l’illuminazione per fallace indicazione di origine.

I prodotti, provenienti dalla Cina, selezionati per la verifica fisica dal circuito doganale di controllo, riportavano infatti la dicitura “Light Italy”: le Dopgane lo qualificano “un fallace uso di marchio aziendale tale da indurre in inganno il consumatore sulla reale origine della merce”. In sostanza: un finto made in Italy.

A carico dell’importatore è stata elevata una sanzione amministrativa e delle attività svolte è stata informata la Camera di Commercio competente per territorio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore