Sabato 15 giugno torna il Varese Pride

La parata per le vie del centro cittadino è giunta alla quarta edizione. Le vie saranno chiuse solo temporaneamente

Arte - Mostre

Sotto lo slogan “Diritti avanti a noi” si svolgerà sabato 15 giugno la quarta edizione del Varese Pride. La parate è preceduta da una settimana di eventi volti a sensibilizzare sulle tematiche relative all’orientamento sessuale identità di genere.

Ben diciotto istituzioni hanno dato il patrocinio all’iniziativa e per celebrare la comunità LGBTI Palazzo Estense sarà illuminato con i colori dell’arcobaleno.

La parata partirà da Via Sacco alle ore 16.30 e percorrerà alcune vie del centro «Con la chiusura temporanea delle vie – ci tengono a sottolineare gli organizzatori e l’Assessore Perusin – Il disagio sarà minimo perché il traffico sarà interrotto solo per quei pochi minuti in cui passerà il corteo per poi riaprire regolarmente».

Le vie interessate saranno: via Sacco, via Bernascone, Piaza Monte Grappa, via Carrobbio, via Bizzozzero, Piazza Repubblica, via Spinelli, via Manzoni, largo Sogno, via Volta.

Quest’anno inoltre ricorrono i cinquant’anni dai Moti di Stonewall dove i rastrellamenti della polizia portarono alla nascita del movimento di liberazione omosessuale così come lo conosciamo oggi.

«Siamo orgogliosi che la città di Varese ospiti per la quarta volta questo appuntamento – dichiara il presidente Arcigay Varese Giovanni Boschini -la visibilità e la libertà delle persone LGBTI sono sa sempre l’obbiettivo principale della mission di Arcigay Varese, è sempre più importante non abbassare la guardia sui diritti».

Il primo appuntamento è sabato 8 giugno con lo spettacolo contro l’omofobia “L’importanza di lavarsi presto” con Mikaela Cappucci in Sala Montanari alle 20,30.

Tutto il programma sul sito

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore