Sul Lago Maggiore si veleggia “Plastic free”

Ama&Vivi Plastic si unisce agli amici di Legambiente per una “veleggiata amatoriale” che si terrà domenica 7 Luglio

belimo vela record

Ogni anno nel mondo vengono prodotte 396 milioni tonnellate di plastica. Di queste, 100 milioni, oltre il 25%, finiscono disperse nell’ambiente. Se continuiamo di questo passo le previsioni non possono essere tanto rosee: entro il 2030, l’inquinamento dato da questo materiale sarà doppio rispetto all’attuale, ed in particolare gli oceani (dove attualmente finisce l’80% degli scarti in plastica da fonte terrestre) saranno i più colpiti.

Già oggi si parla di “isole di plastica” formate dalle correnti che accumulano i rifiuti  dispersi nel mare e senza andare troppo lontano, anche il nostro mar Mediterraneo è interessato al fenomeno ed è la sesta grande zona di accumulo di rifiuti plastici al mondo. Questi dati non possono, ma soprattutto non devono lasciarci indifferenti soprattutto se consideriamo anche i danni provocati alla fauna marina. Si stima che nel 95% degli volatili marini ci sia presenza di plastica nello stomaco e che se continuamo di questo passo nel 2050 nei mari sarà presente una quantità di plastica maggiore alla quantità di pesci.

Questi dati drammatici, uniti alla passione per la vela ed il mare, hanno dato la spinta decisiva ad Alessandra Busnardo e Michela Iommazzo a creare Ama&Vivi Plastic Free, un gruppo di volontariato che intende fare azioni concrete in un’unica direzione, con uno scopo preciso: diminuire l’inquinamento provocato dalla plastica tramite la riduzione dell’utilizzo, il riciclo ed il riuso. La plastica è un materiale che accompagna la vita di tutti i giorni di ognuno di noi e per ridurne l’inquinamento ciascuno dovrà impegnarsi nel modificare le proprie abitudini e adottarne di nuove, ma a buon rendere: l’obiettivo è la nostra salute e quella del pianeta.

Le nuove direttive Europee indicano che dal 2021 non si potranno piu’ produrre e utilizzare le plastiche monouso. Ma non c’è tempo da perdere e Ama&Vivi Plastic Free si sta impegnando ad anticipare i tempi delle direttive con una serie di iniziative e progetti, l’ultimo in ordine di tempo la campagna “Varese Plastic Free”, puntando a sensibilizzare cittadini ed esercenti. E proprio per fare opera di sensibilizzazione sul tema, nell’ambito dell’operazione Goletta dei Laghi che si terrà nella prima settimana di Luglio sul Lago Maggiore, Ama&Vivi Plastic si unisce agli amici di Legambiente per una “veleggiata amatoriale” che si terrà Domenica 7 Luglio. All’iniziativa ha aderito con entusiasmo il Club Velico Velagranda Varese a.s.d., bandiera Uisp Varese negli sport nautici che, consapevole delle dimensioni assunte dal problema della plastica e la sua incidenza nei laghi e nei mari, si è subito unito per sensibilizzare il mondo della vela, sul territorio e non solo.

Accanto alle barche del Club Velico Velagranda Varese saranno presenti anche le barche di altri Circoli velici aderenti alla Uisp Varese. Lo scopo della veleggiata che si svolgerà nelle acque antistanti Angera, Ranco e Ispra è di proporre nuove idee e buone pratiche per incoraggiare la conversione di velisti e circoli nautici al “Plastic Free”. Non solo in barca, naturalmente.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore