Fermato due volte in due giorni, arrestato uno spacciatore

Il primo giorno è stato denunciato a piede libero ma il giorno successivo uno spacciatore di 33 anni è finito in manette

Polizia in azione nelle aree semi centrali

Nel pomeriggio di martedì, durante il servizio di controllo del territorio effettuato dai Poliziotti di Quartiere gli agenti hanno deciso di sottoporre ad accertamenti un uomo già noto agli Agenti di Polizia, il quale, alla vista degli operatori, provava a dileguarsi, nascondendosi all’interno di un esercizio commerciale.

Gli Agenti sono riusciti a non perderlo di vista e lo hanno colto all’interno del bagno dell’esercizio commerciale mentre si disfava di 11 grammi di hashish. L’uomo, un cittadino tunisino di 33 anni irregolare sul territorio, già colpito da un provvedimento di espulsione e privo di documenti, è stato quindi accompagnato in Questura per procedere alla sua identificazione. Oltre alla sostanza stupefacente, a seguito della perquisizione personale sono stati rinvenuti e sequestrati anche 55 euro.

L’uomo, già gravato da precedenti penali per il medesimo reato (già arrestato dalla Squadra Volante nel febbraio 2018) è stato quindi denunciato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e anche per non aver ottemperato, per la seconda volta, al decreto di espulsione, reato punito con la multa da 15 mila a 30 mila euro.

Infine, sempre nel pomeriggio di martedì, in Piazza Repubblica, i Poliziotti di Quartiere procedevano al controllo di un ragazzo italiano di 22 anni, il quale spontaneamente consegnava, estrandolo dagli slip, 1 grammo di hashish. Per questo motivo veniva segnalato alla locale Prefettura quale consumatore di sostanze stupefacenti.

Poi nel pomeriggio di mercoledì sempre in piazza Repubblica alla vista dei medesimi agenti lo stesso tunisino fermato il giorno precedente cominciava una precipitosa fuga a piedi per le vie del centro, durata circa 10 minuti. La fuga è inziata in via Sacco e terminata in via Medaglie d’oro, dove il fuggitivo ha provato a nascondersi all’interno di un parcheggio condominiale. Lo spacciatore nuovamente fermato questa volta è stato tratto in arresto: durante la fuga, infatti, aveva gettato a terra un etto di hashish, liberandosi anche della giacca, sperando di rendersi meno riconoscibile. Durante la mattinata odierna il GIP ha convalidato l’arresto e disposto la misura della custodia cautelare in carcere.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore