Quindicenne accoltellata in pieno centro

Un uomo sulla cinquantina ha aggredito la ragazza. L'amica che era con lei e che è riuscita a chiamare i soccorsi ci ha raccontato quei momenti di terrore

polizia notte

Quindicenne accoltellata in pieno centro a Varese.

È successo nella tarda serata di sabato, intorno alle 00.30. Due ragazze di 14 e 15 anni si trovavano in via Del Cairo, vicino alla Posta, in attesa che la madre di una di loro andasse a prenderle dopo una serata in centro trascorsa insieme a tanti altri ragazzi della loro età. Ad un certo punto un uomo sulla cinquantina, capelli lunghi e cicatrice sul volto, è passato in bicicletta, si è fermato poco più avanti ed è tornato indietro con fare minaccioso: una delle due ragazze, la più giovane, ha cominciato a correre via spaventata, urlando alla sua amica di seguirla; la 15enne non ha colto la situazione di pericolo ed è stata raggiunta dall’uomo, che l’ha presa per il colletto della giacca e le ha rifilato una coltellata in viso e una sul braccio, urlando frasi sconnesse, “Vi ammazzo, vi ammazzo” riportate dalle due adolescenti.

Il racconto della quattordicenne, Alice, è agghiacciante: «Eravamo in attesa di mia mamma, dopo aver passato la serata in centro, insieme ad altri nostri amici – racconta ancora sotto choc, con la voce rotta dal pianto -. Ad un certo punto questo signore si è avvicinato, ha cominciato a urlare “Vi ammazzo” e ha tirato fuori un coltello seghettato. Io l’ho visto in faccia, ho visto che aveva una cicatrice ben visibile e del sangue in testa e sul volto. Sembrava italiano. Ha preso la mia amica e le ha dato due coltellate, ferendola in viso, sotto l’occhio, e sul braccio. Io sono scappata, sono riuscita a chiamare il 118 e ad arrivare ad un bar e a chiedere aiuto: sono uscite un po’ di persone e lo squilibrato che ci ha aggredite è scappato. La mia amica si è trascinata fino in via Carducci. È poi arrivata una Volante della Polizia e l’ambulanza che ha portato la mia amica in ospedale: le hanno dato i punti e l’hanno medicata, i medici dovranno valutare se intervenire chirurgicamente, l’ha colpita sul volto sfregiandola. Tremo ancora a parlarne, è stato bruttissimo. Non è possibile che si possa avere paura a stare fuori di casa in pieno centro, è una cosa che non accetto».

La giovane studentessa ferita è ricoverata in ospedale, mentre l’altra ragazza, che ha avuto la prontezza di chiamare i soccorsi, dovrà provvedere al riconoscimento del delinquente che ha colpito la sua amica: l’uomo sembra essere conosciuto e la Polizia è sulle sue tracce.

di
Pubblicato il 13 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore