Scatta con Varese-Capoterra la stagione della palla ovale

Domenica 20 (ore 15,30) al "Levi" i biancorossi cominciano il proprio cammino contro l'insidiosa formazione sarda. Tra le novità per Pella e Galante un'ampia scelta sullo "straniero" da utilizzare

Rugby Varese - Amatori Capoterra 27-5

Importante appuntamento rugbystico domenica (20 ottobre) al “Levi” di Giubiano, alle 15,30 con Varese-Capoterra prenderà il via la stagione ufficiale della formazione biancorossa. Dunque sta per terminare l’attesa per il torneo di palla ovale per una squadra amata e seguita nella Città Giardino, anche per il folto numero di giocatori provenienti dal settore giovanile, una soluzione che da queste parti è coltivata con attenzione.

LE FAVORITE

Il campionato di Serie B nel Girone 1, vede ai nastri di partenza due grandi favorite che con tutta probabilità si contenderanno il primo posto, l’unico che al termine della stagione darà diritto alla promozione in Serie A. Il Rovato di Daniele Porrino e il Cus Milano di Pippo Frati paiono essere le compagini più attrezzate: i bresciani si sono rinforzati notevolmente rispetto alla scorsa stagione, dove già avevano occupato le parti alte della classifica; il Cus Milano che ha come direttore tecnico la leggenda azzurra Diego Dominguez, vuole tentare immediatamente il ritorno in Serie A dopo la retrocessione della scorsa stagione.

LE ALTRE RIVALI

Le altre squadre che potrebbero far capolino nell’alta classifica sono Monferrato, Lecco, Piacenza e Capoterra. Non vanno inoltre sottovalutate compagini come Bergamo, Sondrio, Amatori & Union Milano che proprio affrontando il Varese, hanno dato vita alle battaglie più intense della scorsa stagione. Le due neopromosse sono Ivrea e Franciacorta.: i piemontesi, alla prima esperienza in Serie B, verificheranno già dalle prime giornate il loro livello di competitività. Il Franciacorta è una società nata qualche anno fa dalla fusione di Gussago e Ospitaletto e quest’ultima è la sede delle gare interne della franchigia bresciana. Ospitaletto è tra l’altro società che ha storicamente disputato molti campionati in serie B; allenatore è Roberto Mandelli che l’anno scorso ha concluso la carriera di giocatore nel Monferrato. È un ritorno per Mandelli visto che è cresciuto proprio nei rossoneri, la sua carriera è continuata con squadre di altissimo livello, culminata vestendo la maglia della Nazionale.

QUI VARESE

Le novità in casa biancorossa non sono molte, gli allenatori infatti sono i confermatissimi Stefano Pella e Mario Galante. Salutano il gruppo due giocatori che hanno scritto tra le più belle pagine della storia biancorossa: il mediano di mischia Simone Banfi e la seconda linea Klaudio Pellumbi. Il futuro di Banfi è nel Malpensa, mentre Pellumbi giocherà nel Cus Milano.
Due nuovi giocatori, entrambi di formazione estera, vestiranno invece la maglia del Varese; sono Emiliano Martignoni ala italo-argentina e l’inglese tuttofare Tom Howell. Con l’ivoriano Donald Djoukouehi sale così a tre il numero di “stranieri” nelle fila varesine ma il regolamento prevede che solo uno potrà essere inserito in lista gara; il commento a riguardo, da parte di coach Galante è: «speriamo di averli sempre a disposizione, sceglieremo di volta in volta».

Intanto il precampionato non è stato esaltante da parte del Varese che è stato battuto in tutti gli incontri che ha disputato. Il 21 settembre, i ragazzi di Pella e Galante hanno perso 17-10 in casa del Sondrio. Il 28 settembre si è disputato il Memorial Sacchetti, vinto dal Cus Milano con un eloquente 80-7 finale. Il 5 ottobre il Rugby Rho ha inaugurato la sua nuova struttura sportiva giocando un’amichevole contro il Varese che ha battuto 32-17, siglando sei mete contro le tre dei biancorossi. Ora però si fa sul serio e i biancorossi non possono sbagliare, se vogliono disputare un torneo ai livelli di quello passato.

di
Pubblicato il 18 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore