Fratelli d’Italia si affida a Damiani e Monteleone per le commissioni

I due esponenti di Forza Italia parteciperanno alla commissione “organizzazione e finanze” e occasionalmente in quella territorio

fratelli d'italia malnate

Le elezioni della scorsa primavera hanno visto entrare in consiglio comunale Fratelli d’Italia grazie ai voti presi al primo turno dal candidato sindaco Sandro Damiani, poi coalizzatosi per il ballotaggio al fronte del centrodestra. Dal consiglio comunale è uscita invece Forza Italia. Non si però fermato il lavoro “dietro le quinte” del partito azzurro. Proprio per questo Fratelli d’Italia ha chiesto collaborazione per le commissioni “organizzazione e finanze” e “territorio”. Coinvolti negli incontri saranno Marco Damiani e Francesco Monteleone.

Questo il comunicato di Fratelli d’Italia

Il gruppo Fratelli d’Italia ha richiesto la disponibilità al dott. Marco Damiani di impegnarsi nella commissione “organizzazione e finanze” e occasionalmente in quella territorio, in quest’ultima insieme all’arch. Francesco Monteleone.
Candidati entrambi nella lista Forza Italia (rimasta esclusa dal consiglio) di cui per il momento restano esponenti, li ringraziamo per aver accettato tale impegno che svolgeranno a titolo gratuito nel totale interesse dei cittadini.

Dalle suddette commissione passano tutte le iniziative e decisioni che assumerà l’amministrazione comunale: per questa importante peculiarità si è preferito affidarle a persone anche esterne a FdI ma esperte e qualificate e con un riconosciuto consenso trasversale sulla cittadinanza.

Nella recente campagna elettorale anche i vertici di FdI hanno apprezzato la leadership che Marco Damiani ha sempre esercitato per la coalizione, ricompattata al ballottaggio grazie all’intermediazione da lui sempre posta in essere riconoscendo a tutti e in tempi non sospetti pari dignità nel centrodestra. Tra i leader di FdI che presenziò è il Sen. Mario Mantovani a commentare: «la competenza di Marco è fondamentale per la buona amministrazione e la buona politica».

Allargando la collaborazione l’obiettivo è dare una sterzata all’attività dell’opposizione che in questi mesi è stata molto passiva o addirittura rivolta a tematiche Internazionali su cui per nulla può incidere il consiglio comunale di Malnate. Un attento controllo sugli atti amministrativi e proposte concrete per la città saranno il risultato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore