Gomme invernali o catene da neve: sta per partire l’obbligo in strada

Come ogni anno a novembre ecco che parte l’obbligo di montare sulla propria autovettura le gomme invernali o avere le catene da neve a bordo da usare in caso di necessità

gomme da neve

Come ogni anno a novembre ecco che parte l’obbligo di montare sulla propria autovettura le gomme invernali o avere le catene da neve a bordo da usare in caso di necessità. Quest’anno il giorno in cui scatta tale obbligo è venerdì 15 novembre che resterà in vigore sino al 15 aprile 2020. Una volta il periodo era inferiore e non interessava tutte le Regioni, ma dal 2013 tale obbligo è stato esteso a tutta Italia e per tutti il periodo è lo stesso. Cartelli in strada che indicano agli automobilisti tale obbligo, coperti per metà dell’anno con teli neri, vengono scoperti.

Giustificarsi quindi, a fronte di una richiesta delle forze dell’ordine, diventa per l’automobilista disattento diventa davvero molto difficile. Il Codice della Strada prevede che in tutto il periodo che va dal 15 novembre al 15 aprile i veicoli debbano viaggiare con a bordo catene da neve (o altri mezzi antisdrucciolo riconosciuti, come la guaina etc.) o gomme invernali, cioè idonee a tenere maggiormente la strada anche in caso di ghiaccio o neve.

Come si capisce se sono gomme da neve?

Il controllo da parte degli addetti ai lavori o dell’automobilista stesso delle gomme dell’auto, per capire se siano da neve o meno, è facile e veloce. I pneumatici invernali, infatti, sul lato hanno riportata la sigla M+S, che sta per mud (fango) e snow (neve), talvolta accompagnati dalla rappresentazione stilizzata di una montagnola innevata.

Questo tipo di indicazione la possiamo trovare su pneumatici di vario genere e misura, perché ormai tutte le tipologie vengono prodotte anche in modalità antisdrucciolo. Le migliori gomme sono anche termiche, poiché garantiscono prestazioni ancora maggiori. Lo pneumatico anche termico si distingue per una raffigurazione rappresentante un fiocco di neve.

La gomma da neve, tuttavia, non deve solo riportare queste raffigurazioni indicative, ma deve anche essere omologata per strada. Di norma dovrebbero esserlo tutte, poiché nel nostro Paese non si possono che commercializzare prodotti omologati e approvati (dalla legge).

Le catene da neve devono essere della giusta misura per la gomma. Le migliori catene da neve si montano davvero in pochi secondi, a differenza di quanto molti pensino. L’importante è prenderci la mano.

Sanzioni per chi contravviene alla legge

Le multe che si ritrova a pagare chi contravviene a questo obbligo fra il 15 novembre e il 15 aprile sono salate: si parla infatti di cifre che vanno da 150 euro circa a 630 euro (ridotti se si paga la multa entro 5 giorni). Questo, se non si è interessati da sinistri o violazioni che possono essere ricollegati a difficoltà a livello di sistema frenante o di tenuta degli pneumatici. In questi casi la sanzione si fa più pesante e chi contravviene può arrivare a sborsare anche tre mila euro.

Ufficialmente a livello italiano tale obbligo riguarda i veicoli che si spostano fuori dai centri abitati, ma di fatto il singolo Comune può richiedere tale obbligo anche al loro interno. Prima di viaggiare senza dispositivi, quindi, è meglio conoscere le norme imposte dal proprio comune e da quelli adiacenti. In tutta la provincia di Varese l’obbligo è attivo, quindi, automobilisti: attenzione! Ci sono solo due settimane per dotarsi di quanto necessario in caso di neve e per evitare multe salate!

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.