Taglio del nastro per il rinnovato Pro Patria Museum

Nuovi pannelli nell’ambito dell’iniziativa “100 figurine per entrare nella storia” negli spazi riservati al museo della storia biancoblu

Pro Patria Museum rinnovato

Subito dopo la conferenza stampa di presentazione alla gara di domenica (17 novembre ore 14.30 contro il Gozzano), mister Ivan Javorcic e la squadra si sono spostati sotto la tribuna centrale dello stadio “Speroni” per l’inaugurazione del rinnovato Pro Patria Museum.

Galleria fotografica

Pro Patria Museum rinnovato 4 di 4

L’iniziativa dell’Associazione Culturale Brughiera CàDaMat “100 figurine per entrare nella storia” ha riscontrato grande successo, permettendo di rinnovare l’allestimento dei locali del museo trasformandolo in una piccola chicca. Ci sono, oltre ai pannelli dei cannonieri e alfieri biancoblù, anche un “pannello delle vittorie”, dove sono ricordate partite vinte contro le “grandi” Juventus, Inter e Milan, oltre a quelle prestigiose nell’arco della storia tigrotta (ultima in ordine cronologico risale al 23 dicembre di un anno fa, 0-2 in Pisa-Pro Patria). Senza dimenticare la coppa dello Scudetto conquistato due stagioni fa.

Alla presenza del sindaco Emanuele Antonelli, la presidente Patrizia Testa ha ringraziato i molti tifosi presenti per l’occasione e tutti coloro che si sono adoperati nel rinnovamento del Museo, la “casa dei tigrotti”.

di
Pubblicato il 16 novembre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pro Patria Museum rinnovato 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore