Pro Patria, lo Scudetto è tuo

I tigrotti nella finale della Poule di Serie D battono 2-1 la Vibonese e si mettono al petto il tricolore

La festa per la Pro Patria in Serie C

La Pro Patria chiude in bellezza un anno splendido. Grazie alla vittoria 2-1 sulla Vibonese nella finale dello Poule Scudetto di Serie D i tigrotti si laureano come la migliore squadra della Serie D della stagione. L’anno prossimo, che sarà quello del centenario per i biancoblu, sulle maglie della Pro Patria ci sarà il tricolore.

Decisivi i gol di Disabato – ancora lui – nel primo tempo, e Molnar nella ripresa. Finale infuocato con il gol di Silvestro per la Vibonese, ma la difesa della Pro regge e si porta a casa un risultato storico.

FISCHIO D’INIZIO – Dopo aver vinto la semifinale contro l’Albissola, la Pro Patria sfida la Vibonese per la finale della Poule Scudetto di Serie D. Calabresi che invece si presentano all’evento dopo il 3-1 rifilato al Gozzano. Solito schema tattico per mister Javorcic, con Disabato trequartista alle spalle di Le Noci e Santana. La Vibonese di Nevio Orlandi, senza alcune pedine importanti, si schiera con un 4-4-2 nel quale Bubas e Silvestro sono le punte.

PRIMO TEMPO – Gara molto tattica e con ritmo compassato, complice anche il gran caldo. La Pro Patria ha una prima occasione con Le Noci, che però non riesce a trovare il tempo di calciare in porta dopo essere scattato sul filo del fuorigioco. La Vibonese mantiene più il possesso palla e al 21’ colpisce l’incrocio dei pali con un destro a giro di Altobello, ma al 36’ è la Pro a trovare il vantaggio: Disabato sigla l’1-0 sfruttando al meglio l’assist di Le Noci. I tigrotti vanno così all’intervallo avanti di una rete.

LA RIPRESA – Stesso copione nel secondo tempo, ma se la Vibonese cerca più la costruzione del gioco, la Pro Patria si difende con grande ordine senza subire le avanzate avversarie. Il raddoppio per la Pro Patria arriva al 16’: calcio d’angolo battuto da Le Noci e deviazione vincente – e fortunata – di Molnar. Nel finale la Vibonese prova ad accorciare la distanze e al 34’ Bubas e Tito provano la conclusione vedendo però i propri tiri ribattuti dalla retroguardia biancoblu. Il gol della Vibonese arriva al 44′ con Silvestri, che di testa supera Mangano sfruttando il lancio di Tito. Nei 5′ di recupero i tigrotti stringono i denti e ribattono gli attacchi della Vibonese, riuscendo così a festeggiare al triplice fischio dell’arbitro.

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 02 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore