“Faremo di Bodio un paese dipinto”

Inaugurato "Il Cavaliere di Bodio Lomnago" di Silvano Bricola. È stato posizionato all'esterno del Comune

Inaugurazione il Cavaliere di Bodio

«Vorremmo fare di Bodio Lomnago un paese dipinto. Vorremmo che le persone venissero qui per passeggiare tra le vie, guardare le pareti affrescate delle nostre case, visitare magari una mostra di ex libris. Chissà, forse un giorno porteremo a compimento il nostro progetto».

Galleria fotografica

Inaugurazione il Cavaliere di Bodio 4 di 4

Eleonora Paolelli, sindaco di Bodio Lomnago, ha inaugurato nei giorni scorsi il primo affresco, donato dall’artista comasco Silvano Bricola al suo Comune.

“Il Cavaliere di Bodio Lomnago” è stato collocato sul muro del municipio riparato da una pannello di plexiglass: presenti all’inaugurazione l’artista, il sindaco di Inarzo Fabrizio Montonati e il presidente dell’associazione italiana ex Libris Angelo Sampietro.

«È così che abbiamo conosciuto Silvano Bricola – racconta il sindaco – Aveva realizzato un ex libris ed aveva partecipato ad un nostro meeting. Così abbiamo deciso di chiedergli di realizzare un’opera che rappresentasse il nostro paese e lui ci ha accontentati. È nato quindi “Il cavaliere di Bodio Lomnago”, un affresco che a mio avviso ben ci rappresenta, che sprizza dinamismo, che esprime il nostro carattere. Sullo sfondo le montagne e la Valbossa. C’è tutto quel che siamo, insomma.
Ci auguriamo che questo sia soltanto la prima opera di un artista e che ne seguano altre, così da dare valore al paese e alle sue case.

Bodio Lomnago ha molto da dare con la sua Villa Bossi e la nostra pregiata collezione di ex libris. Possiamo e dobbiamo aprirci, dal punto di vista turistico e culturale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 dicembre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Inaugurazione il Cavaliere di Bodio 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore