Consiglio comunale, la nomina del Cda della Vedani fa discutere

Confronto tra Allea e la maggioranza durante l'ultima seduta del 2019. Cambio tra le file dell'opposizione: entra Stella Tonin al posto di Baranzini

Generico 2018

Dopo essere stato rinviato di una decina di giorni, martedì 10 dicembre si è svolto l’ultimo consiglio comunale angerese del 2019. Da segnalare, come primo dei nove punti all’ordine del giorno, la surroga all’interno della minoranza. Fausto Baranzini,  candidato sindaco per la lista di centrodestra (FI, Lega e Angera Indipendente) “Insieme per Angera”, ha rassegnato infatti le proprie dimissioni tramite una lettera che il sindaco, Alessandro Paladini Molgora, ha letto al pubblico nel corso della seduta: «Nei limiti delle mie possibilità mi sono impegnato a dare il mio contributo a questa importante assemblea elettiva. Certo che chi mi sostituirà sarà assolutamente all’altezza del ruolo».

Al suo posto è perciò subentrata Maria Stella Tonin che lo scorso maggio aveva raccolto 94 preferenze, risultando il candidato maggiormente votato nella lista dell’architetto Baranzini.

In una seduta relativamente breve, è stato motivo di confronto tra la lista Allea e la maggioranza l’ultimo punto all’ordine del giorno, ovvero la comunicazione del nuovo CdA della Scuola dell’Infanzia Vedani. Ne fanno parte Giampiero Pastorelli, Carla Giuseppina Tognoli, Ines Binda, Gianfranco Munda e Giorgio Grube.

Di norma, lo statuto della Fondazione Vedani prevede che tre componenti vengano scelti dall’amministrazione, uno dal parroco (il quale ha indicato Munda) e uno dalla scuola che tuttavia non si è espressa. Per questo motivo, come spiegato dal sindaco, anche l’ultimo nominativo è stato scelto dall’amministrazione ma su indicazione delle minoranze che avevano segnalato due diverse persone: «La maggioranza deve prendersi la responsabilità di questa scelta-  dichiara Milo Manica di Allea -. Da una nostra verifica al protocollo dalla minoranza è arrivato solo un nome, quello avanzato da Allea, che però non è stato preso in considerazione. Per avere un “cappello politico” sopra l’asilo si è persa l’occasione per mettere una persona di competenza».

In risposta, il primo cittadino angerese ha invece assicurato che anche “Insieme per Angera” aveva espresso un proprio nominativo, che poi è stato quello effettivamente scelto.

La parte centrale del consiglio si è invece concentra su questioni più tecniche e ha visto la votazione degli altri punti all’ordine del giorno ovvero la variazione del DUP 2019-2021 (Documento Unico di Programmazione), ratifica della variazione di bilancio e la revisione ordinaria delle partecipazioni. Se per la variazione del DUP e del bilancio la minoranza si è astenuta, c’è stata unanimità per quanto riguarda le partecipazioni. «Non è ancora definitivo – ha aggiunto Molgora – ma è molto probabile che con l’anno nuovo la società Alfa sistemerà anche le fognature».

di
Pubblicato il 12 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore