Quantcast

Premiato in Cina il “Tè nero del Verbano”

Coltivato nel territorio del Parco Nazionale della Val Grande rappresenta una produzione innovativa ma dalle grandi potenzialità

Generico 2018

Un riconoscimento internazionale importante, per il “Tè nero del Verbano“, coltivato a pochi chilometri dal lago, nel territorio del Parco nazionale della Val Grande.

La produzione innovativa ma dalle grandi potenzialità, si è aggiudicata il Gold Award per la categoria dedicata ai tè neri internazionali nel corso dell’International Black Tea Tasting Competition, manifestazione di settore svoltasi nei giorni scorsi in Cina.

L’evento è organizzato dalla  Tea Industry Committee, un organismo che fa capo al Ministero dell’Agricoltura Cinese. A decretare la vittoria della produzione italiana è stata una giuria di esperti provenienti da ogni parte del mondo, sia dai paesi consumatori che produttori, come Cina, Taiwan, Sri Lanka, Corea, Malesia, Nepal, Vietnam, Kenia, USA, Danimarca, Australia, Russia.

La coltivazione e produzione del tè nell’area del Verbano, e in particolare nel territorio del Parco nazionale, è stata avviata da un’azienda locale guidata da Paolo Zacchera.

Un’attività locale che sta attirando l’attenzione anche di produttori internazionali: soltanto pochi mesi fa, la sede del parco a Vogogna, ha ospitato la prima Assemblea annuale dei produttori di tè europei. L’Associazione Europea dei coltivatori di tè conta oltre trenta aderenti sparsi in Portogallo, Francia, Olanda, Svizzera, Regno Unito, Georgia e Italia. La scelta del luogo per la prima storica riunione dell’associazione premia lo sforzo della Compagnia del Lago Maggiore nell’impegno a avviare nei campi di Premosello Chiovenda probabilmente quella che oggi è la più grande piantagione in Europa. Le piante in campo sono circa 15.000.

di mariacarla.cebrelli@varesenews.it
Pubblicato il 20 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore