Javorcic: “Vittoria decisiva”. Pagelle: Le Noci e Palesi entrano e decidono

Il tecnico della Pro Patria ha solo parole dolci per i suoi giocatori. Voti: i cambi premiano

Pergolettese - Pro Patria

Si fa un bel regalo di compleanno – 41 anni il 24 gennaio – l’allenatore della Pro Patria Ivan Javorcic: «E’ stata una settimana decisiva. Abbiamo mostrato un alto livello collettivo. confermando di avere dei valori; oggi dovevamo andare oltre per ottenere il risultato e lo abbiamo fatto. E’ stata un gara di alto livello, la Juve è piena di ragazzi che faranno carriera e aver retto agonisticamente per noi è stato fondamentale per un risultato molto importante. Saper gestire la partita è un obiettivo che ci siamo posti e stiamo lavorando anche per questo».

«Ho una certa idea di questi ragazzi – prosegue mister Javorcic -, che questa settimana mi hanno confermato i grandi valori. Mi piace sottolineare anche i tre gol: il primo con un pressing strategico, il secondo sfruttando una situazione d’attacco, il terzo nato da due subentrati. Fare una settimana a così alto livello è un motivo d’orgoglio. Anche aver perso per infortunio Fietta e Colombo non era facile per la leadership in campo. Chiudo sottolineando la vittoria in casa, che è sempre qualcosa di particolare; i ragazzi sono stati bravi ad attirare la tigre che c’è sugli spalti».

Un po’ di delusione per l’allenatore della Juve U23 Fabio Pecchia: «Abbiamo fatto una buonissima prestazione, ma quando la Pro Patria è entrata in area ci ha fatto male. Dispiace per il nervosismo nel finale, ci siamo snaturati giocando palla lunga. E’ una sconfitta che brucia perché credo che la squadra abbia fatto bene. Abbiamo fatto esordire altri due ragazzi della Primavera, della quale ringrazio lo staff, e non era facile contro una squadra così fisica».

A decidere la gara è stata la rete di Luca Palesi: «La cosa importante è essere tornati alla vittoria in casa. Non era solo il mio primo gol con la Pro Patria ma anche in Serie C. E’ stata un’emozione indescrivibile e lo dedico alla mia famiglia. Stiamo facendo molto bene, mettendo in campo qualcosa in più per riuscire a vincere ma la classifica cominceremo a guardarla più avanti».

Pro Patria - Lecco

PAGELLE

TORNAGHI 6,5: Una gara difficile anche per lui, ma mette la sua firma sulla vittoria con la parata sul colpo di testa di Mulè

MOLNAR 6,5: Una vera roccia, non si abbatte mai e lotta con tutti

LOMBARDONI 6: Qualche sbavatura, forse sente la stanchezza della terza gara in sei giorni, ma gara comunque positiva

MOLINARI 6:  Un’altra prestazione attenta contro una formazione di grande talento. Non si distrae mai

COLOMBO 6,5: Un gol importante e una partita di grande carisma
Battistini 6: Si cala nella battaglia finale con tanto ardore

FIETTA 6: Un primo tempo di grande agonismo e tanta esperienza
Palesi 6,5: Un gol importantissimo per riportare la Pro Patria alla vittoria allo “Speroni”

BERTONI 6,5: Alterna il fioretto palla al piede alla sciabola in fase difensiva. Gara di alto livello

GHIOLDI 6: Ha poche occasioni per mettersi in luce, ma fa tanto lavoro sporco a servizio della squadra
Cottarelli 5,5; non entra bene, si perde subito Olivieri e lo soffre. Nel finale aiuta a chiudere gli spazi

MASETTI 6: Prestazione positiva anche se l’inizio è più incoraggiante del prosieguo

KOLAJ 6,5: I primi minuti sono ottimi tra dribbling, giocate e il gol del vantaggio. Con l’andare della sfida però perde mordente e concretezza
Le Noci 7: Primo pallone toccato, assist per Palesi. Poi si mette anche a fare legna in difesa con grandissima abnegazione

MASTROIANNI 6,5: Bene sulle palle alte e a fornire l’assist per Kolaj. Si incespica nel primo tempo su una ghiotta palla gol
Parker 6: Entra con il piglio giusto, riuscendo a tenere alto qualche pallone nel finale e facendo respirare i compagni

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 25 Gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore