La Pro Patria soffre ma vince: 3-2 alla Juve U23

Due volte in vantaggio con Kolaj e Colombo, due volte recuperata con Muratore e Marchi, decide la rete di Palesi e la parata di Tornaghi nel finale

pro patria

Soffre ma vince la Pro Patria, che torna a gioire allo “Speroni” dopo più di tre mesi. I tigrotti battono 3-2 la Juve U23 al termine di una gara molto tirata con i biancoblu che sprecano due volte i gol di Kolaj e Colombo subendo le reti di Muratore e Marchi. A decidere la gara è quindi la rete di Palesi e la parata di Tornaghi nel finale sul colpo di testa ravvicinato di Mulè. I tigrotti conquistano così sei punti in sei giorni, chiudendo al meglio la settimana più intensa della stagione.

FISCHIO D’INIZIO – Torna allo “Speroni” la Pro Patria dopo la vittoria di Crema e la sconfitta di Monza. Tigrotti in campo per cercare un successo interno che manca da ottobre. Mister Javorcic schiera il consueto 3-5-2 con Tornaghi in porta, Molnar, Lombardoni e Molinari in difesa, Colombo a destra e Masetti a sinistra. A centrocampo il regista è Bertoni affiancato da Fietta e Ghioldi mentre in attacco Kolaj supporta Mastroianni. Subito in campo in attacco per i bianconeri il bomber esperto Marchi, arrivato in settimana dal Monza. Panchina per l’altro nuovo arrivato, l’ex Brunori.

IL PRIMO TEMPO – Primi minuti di gioco senza sussulti, un paio di belle giocate di Kolaj che però non portano a occasioni. La gara si sblocca all’11’ quando Mastroianni serve in verticale lo stesso Kolaj che in diagonale batte Loria per l’1-0. Una volta in vantaggio però La Pro lascia campo alla Juve che tesse una lunga tela che al 21′ permette a Muratore di pareggiare con un rasoterra dai 16 metri che batte Tornaghi. Subìto il pareggio, i tigrotti ricominciano a costruire gioco. L’occasione per ritornare avanti arriva al 36′ quando Bertoni pesca con un lancio lungo Mastroianni che controlla il pallone ma non riesce a battere Loria. Un minuto dopo lo stesso Mastroianni su azione d’angolo stacca bene ma non riesce a dare angolo al colpo di testa trovando ancora l’opposizione del portiere ospite. All’intervallo si va così con il risultato in parità

LA RIPRESA – I tigrotti partono con buon piglio e tentano di alzare la pressione sulla Juve. Al 5′ Bertoni recupera palla in zona offensiva ma sbaglia il tiro dai 16 metri. Poco male perché il nuovo vantaggio arriva al 7′ con Colombo che si inserisce in area su una palla sporca e mette in rete con il destro. La Juve cambia modulo, entrano Toure e Olivieri e proprio quest’ultimo al 13′ costruisce il 2-2 con una discesa sulla fascia mancina e un cross preciso per Marchi che di testa deve solo mettere nel sacco. Altra doccia fredda per la Pro che fatica a reagire e al 16′ Olivieri, ancora lui, con un diagonale mancino rischia addirittura di ribaltare la contesa. Mister Javorcic decide di cambiare in attacco: fuori Kolaj e Mastroianni, dentro Le Noci e Parker. E’ proprio Le Noci al 27′ a lavorare bene palla sulla destra e servire Palesi che sul secondo palo controlla e calcia in rete per il 3-2. La Juve torna a spingere forte e nel finale mette sotto pressione la difesa della Pro. Al 35′ serve un super intervento di Tornaghi per disinnescare il colpo di testa di Mulè da due passi. Nei ultimi minuti le maglie della difesa biancoblu si stringono e non concedono altre occasioni, nonostante i 5′ di recupero concessi dall’arbitro. Al 50′ la Pro torna così a gioire per una vittoria interna tanto attesa.

AURORA PRO PATRIA 1919 – JUVENTUS FC U23       3 – 2    (1 – 1)

Marcatori: 11′ p.t. Kolaj (PP), 21′ p.t. Muratore (JUV); 6′ s.t. Colombo (PP), 13′ s.t. Marchi (JUV), 27′ s.t. Palesi (PP).

AURORA PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Tornaghi; 5 Molnar, 18 Lombardoni, 24 Molinari; 21 Colombo (36′ s.t. 4 Battistini), 16 Fietta (1′ s.t. 6 Palesi), 14 Bertoni, 23 Ghioldi (9′ s.t. 20 Cottarelli), 26 Masetti; 27 Kolaj (24′ s.t. 10 Le Noci), 9 Mastroianni (24′ s.t. 11 Parker). A disposizione: 12 Mangano, 4 Battistini, 7 Pedone, 15 Galli, 17 Spizzichino, 18 Defendi, 25 Ferri. All. Javorcic.

JUVENTUS FC U23 (4-3-3): 22 Loria; 18 Di Pardo, 13 Mule, 35 Alcibiade (36′ p.t. 31 Dragusin), 2 Oliveira Rosa; 8 Portanova, 40 Ranocchia (12′ s.t. 15 Toure), 5 Muratore; 129 Frederiksen (1′ s.t. 21 Clemenza), 7 Marchi, 17 Zanimacchia (12′ s.t. 11 Olivieri). A disposizione: 1 Nocchi, 25 Raina, 9 Brunori, 24 Frabotta, 26 Fagioli, 27 Del Sole. All. Pecchia.

ARBITRO: Andrea Bordin di Bassano del Grappa (Costin Dal Santo Spataru della Sezione di Siena e Marco Toce della Sezione di Firenze).

Angoli: 3 – 3. Recupero: 1′ p.t. – 5′ s.t. Ammoniti: Ghioldi, Kolaj, Tornaghi, Battistini (PP); Olivieri (JUV). Espulsi: Fagioli (JUV) al 50′ s.t. per proteste. Note: Giornata fredda e nuvolosa. Terreno di gioco in buone condizioni. 

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 25 Gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore