Quantcast

Giochi di carnevale non a norma, sequestrate parrucche e maschere

La Guardi di Finanza ha ritirato dal commercio oltre 100 mila prodotti senza marchio di qualità. Sanzioni amministrative per il titolare del negozio "low cost"

I Baschi Verdi della Compagnia della Guardia di Finanza di Como, nel pieno delle festività di Carnevale, hanno sequestrato oltre 100.000 accessori e gadgets carnevaleschi tra cui parrucche, maschere e cappelli, carenti dei requisiti essenziali previsti dalla legge comunitaria e nazionale sulla sicurezza dei prodotti, sistemati negli scaffali e nei depositi di due esercizi commerciali di Olgiate Comasco e Vertemate Con Minoprio riconducibili a una nota catena di negozi di articoli “low cost”.

Gdf sequestrano oggetti di carnevale

Tra le merci in sequestro, i militari hanno rinvenuto anche prodotti destinati ai bambini, da considerarsi non idonei alla vendita in quanto privi del marchio CE nonché delle indicazioni in lingua italiana da apporre sulla confezione, come stabilito dalla normativa armonizzata sulla sicurezza dei giocattoli.

Per evitare rischi è opportuno rivolgersi sempre a punti vendita ed operatori commerciali affidabili, controllando le etichette dei prodotti acquistati, che devono riportate, con chiarezza, le informazioni relative al produttore, nonché le istruzioni d’uso. È necessario cercare i prodotti che riportano i marchi di qualità, anche se questi, a volte, vengono abilmente contraffatti: “CE” (approvazione europea), “IMQ” (indicazione di qualità del prodotto) e il marchio specifico “Giocattoli Sicuri” (attribuito dall’Istituto Italiano Sicurezza Giocattoli).
Al termine delle attività ispettive, il titolare della ditta sottoposta a controllo è stato segnalato alla competente Camera di Commercio di Como e Lecco, per l’applicazione delle previste sanzioni amministrative.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore