Allarmismo e informazioni false in un audio WhatsApp: il sindaco di Vergiate fa scattare la denuncia

Il sindaco di Vergiate Maurizio Leorato ha segnalato alle forze dell'ordine il messaggio che diffondeva informazioni non veritiere sullo stato di salute di alcuni abitanti: «ascoltate solo le informazioni ufficiali»

maurizio leorato

Che si trattasse di uno scherzo o di un tentativo per creare allarmismo, un messaggio vocale che riportava informazioni false sulla salute di alcuni abitanti di Vergiate ha spinto il sindaco Maurizio Leorato a prendere provvedimenti e avvisare le forze dell’ordine.

«Purtroppo – scrive in un comunicato il sindaco di Vergiate – è arrivato alla mia attenzione un messaggio audio via WhatsApp con contenuti non veritieri riguardo lo stato di salute di persone residenti nel comune di Vergiate, e che menzionava controlli a tappeto organizzati dal Comune per soggetti asintomatici. Mi sono trovato costretto a denunciare il messaggio alle forze dell’ordine».

In una situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo è importante affidarsi alle informazioni ufficiali comunicate dalle istituzioni e dalle autorità sanitarie come il Ministero della Salute e Ats. Diffondere informazioni false può essere pericoloso e rischia di aumentare il senso di stress e ansia tra la popolazione.

«Tengo a ricordare – aggiunge Leorato – che il compito dei cittadini non è quello di sostituirsi alle autorità sanitarie, politiche e di protezione civile, cosa ancora non chiara a qualcuno, ma di rispettare esclusivamente le regole imposte dalle autorità stesse. Invito la comunità a tenere come riferimento solo ed esclusivamente le comunicazioni istituzionali promosse dal Comune, Regione Lombardia e dal Governo».

di
Pubblicato il 28 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore