Andava a 185 all’ora sulla A2: multa e denuncia per un ventenne

La Polizia cantonale ha nuovamente intensificato i controlli della velocità, anche alla luce del fatto che molti approfittano del traffico scarso per premere eccessivamente l'acceleratore

Radar mobili velocità

Andava a 185 all’ora in A2, in un tratto dove il limite di velocità è di 100 km all’ora. E’ finita con una multa e una denuncia la domenica pomeriggio di un ventenne svizzero che ieri è stato fermato dalla Polizia cantonale nel territorio comunale di Bodio, nel distretto di Leventina.

Il ventenne è stato denunciato al Ministero Pubblico quale pirata della strada per grave infrazione alla Legge federale sulla circolazione stradale.

Non è stato però l’unico ad incappare nei controlli della velocità che la Polizia cantonale ha nuovamente intensificato, anche alla luce del fatto che molti approfittano del traffico scarso per premere eccessivamente l’acceleratore.

Durante altri tre controlli distinti nel Luganese e nel Bellinzonese sono stati infatti intercettati tre automobilisti che circolavano rispettivamente a 160 km/h, 165 km/h e 166km/h dove la velocità consentita era di 120 chilometri orari.

Questo genere di controlli, avvisa il comando della Polizia cantonale, sarà ripetuto nei prossimi mesi in maniera regolare sull’autostrada A2.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore