Cimiteri puliti e ramoscelli d’ulivo per ricordare i cari scomparsi

insieme ai volontari comunali, l'amministrazione di Cocquio Trevisago eseguirà la pulizia dei cimiteri comunali chiusi al pubblico a causa dell'emergenza Coronavirus

Quanta vita nei cimiteri

In questa Pasqua così difficile un pensiero va anche ai propri cari che riposano nei cimiteri. L’amministrazione di Cocquio Trevisago ha deciso quindi di svolgere nei prossimi giorni la pulizia di tutti cimiteri comunali chiusi al pubblico a causa dell’emergenza Coronavirus.

«Le disposizioni – spiega il sindaco Danilo Centrella – imposte per la tutela della nostra salute hanno obbligato alla chiusura di molti luoghi comuni, come i cimiteri. Questo rende purtroppo impossibile recarsi a far visita ai propri cari defunti in occasione della Pasqua, creando in molti di noi un disagio emotivo che non vogliamo affatto sottovalutare».

I volontari comunali, nel rispetto delle misure di sicurezza imposte per ridurre il rischio di contagio, puliranno i vialetti, le tombe, metteranno in ordine dove necessario, e asporteranno i fiori appassiti. In accordo col parroco don Fabio, i volontari lasceranno un ramoscello di ulivo su ogni area cimiteriale.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore